Zimmermann e Mueller debuttano con l’orchestra areniana in un programma tutto Brahms

Fine settimana di grande musica al Teatro Filarmonico

Venerdì 12 e sabato 13 aprile in programma il Concerto per violino e la Seconda sinfonia di Brahms

 

Venerdì 12 aprile ore 20

Sabato 13 aprile ore 17

Brahms 2 Mueller Zimmermann

TEATRO FILARMONICO DI VERONA

 

La stella del violino Frank Peter Zimmermann, da oltre trent’anni fra i massimi virtuosi al mondo, fa il suo atteso ritorno a Verona per il debutto con l’Orchestra di Fondazione Arena nel Concerto per violino op. 77 di Johannes Brahms, capolavoro del genere e pagina di estremo impegno per il solista. Il Concerto, concepito per l’amico violinista Joseph Joachim a partire dall’ideale modello beethoveniano, è proposto insieme alla Seconda sinfonia in Re maggiore op. 73, dello stesso Brahms, forse la sua opera orchestrale più gioiosa. Sul podio, al suo debutto veronese, il direttore svizzero Christoph-Matthias Mueller. Le due composizioni, scritte a pochi mesi di distanza fra il 1877 e il ‘78, costituiscono la seconda tappa della “primavera a tutto Brahms”, dedicata all’integrale di sinfonie e concerti del compositore tedesco, per la prima volta a Verona concentrata in soli quattro appuntamenti affidati a direttori emergenti e solisti di fama internazionale: dopo la prima venerdì 12 aprile, alle 20, si replica sabato 13 aprile, alle 17. 

Il concerto (4° della Stagione Sinfonica 2024) ha una durata di 85 minuti circa più intervallo. Biglietti da 10 a 26 euro, con tariffe speciali under30, abbonamenti e carnet disponibili al link www.arena.it/it/teatro-filarmonico, alla Biglietteria dell’Arena e, due ore prima di ogni concerto, alla Biglietteria del Filarmonico in via Mutilati. 

La nuova BCC Veneta si conferma main sponsor della Stagione Artistica 2024 del Teatro Filarmonico.

Il prossimo appuntamento sinfonico vedrà la prima italiana dell’eclettico e spettacolare Requiem di Andrew Lloyd-Webber, maestro indiscusso del musical odierno. L’integrale brahmsiana prosegue il 3 e il 4 maggio con la Terza sinfonia diretta da Franz Schottky abbinata al Secondo concerto per pianoforte con Pietro De Maria. Il 10 e l’11 maggio Eckehard Stier dirigerà la Quarta sinfonia e il Primo concerto per pianoforte con Lilya Zilberstein. 

 

©Marie-Luce Maugnon

 

BIGLIETTERIA ARENA DI VERONA Via Dietro Anfiteatro 6/b, 37121 Verona

Aperta da lunedì a venerdì 10.30-16.00 | sabato 9.15-12.45 

Tel. 045 8005151

 

BIGLIETTERIA TEATRO FILARMONICO Via dei Mutilati 4/k, 37121 Verona

Aperta due ore prima dello spettacolo 

Tel 045 8002880 

biglietteria@arenadiverona.it

Call center (+39) 045 8005151 

www.arena.it 

Punti vendita TicketOne.it

 

venerdì 12 aprile ore 20.00

Sabato 13 aprile ore 17.00

Brahms 2 Mueller Zimmermann

Johannes Brahms (1833-1897)

Concerto per violino e orchestra in Re maggiore, op. 77

I. Allegro ma non troppo - II. Adagio - III. Allegro giocoso

Sinfonia n. 2 in Re maggiore, op. 73

I. Allegro ma non troppo - II. Adagio non troppo - III. Allegretto grazioso. Presto ma non assai - IV. Allegro con spirito

Direttore Christoph-Mathias Mueller

Violino Frank Peter Zimmermann

Orchestra della Fondazione Arena di Verona

 

INFORMAZIONI

Ufficio Stampa Fondazione Arena di Verona Via Roma 7/D, 37121 Verona

tel. (+39) 045 805.1861-1905-1891-1939-1847 

ufficio.stampa@arenadiverona.itwww.arena.it

 

ATTENZIONE! CAMBIO ORARIO SPETTACOLO 7 GIUGNO 2024.

"La Grande Opera Italiana Patrimonio dell'Umanità" inizierà alle ore 20:30 (anziché alle 21:10).

Accesso consentito entro le 20:10.

Chiudi

Soci Fondatori e Partner

Soci Fondatori

Major Partner Arena di Verona Opera Festival