Arena di Verona

Madama Butterfly di Puccini all’Arena di Verona, ultima opera al debutto per il 100° Festival

10 agosto 2023

Ottavo titolo del ricco cartellone 2023, la “tragedia giapponese” di Puccini torna in Arena con regia e scene di Franco Zeffirelli e costumi del premio Oscar Emi Wada. 4 recite dal 12 agosto al 7 settembre con grandi interpreti diretti da Daniel Oren, già direttore della prima del 2004, alla guida di Orchestra e Coro di Fondazione Arena. Cast d’eccezione: inaugura la coppia Roberto Alagna-Aleksandra Kurzak, cui succedono Maria José Siri e Asmik Grigorian al debutto, coi tenori Villari e Pretti.

#SHARE

Madama Butterfly

sabato 12 agosto, ore 20.45

 

Oggi sembra incredibile che un capolavoro del teatro musicale quale Madama Butterfly sia stato fischiato alla sua prima rappresentazione nel 1904. Vero è che Puccini la ritoccò poi a più riprese, com’era solito fare alla ricerca della perfezione, e da allora il volo della “tenue farfalla” non si è più fermato, conquistando i teatri del mondo e recentemente anche l’Arena. Regista e scenografo espertissimo, Franco Zeffirelli (di cui quest’anno ricorre il centenario) nel 2004 accettò la doppia sfida di raccontare per la prima volta nella sua lunga carriera la storia di Cio-Cio-San e di farlo nientemeno che sull’immenso palcoscenico areniano, luogo apparentemente antitetico all’intimista vicenda di Butterfly

Il successo fu grande, grazie anche ai costumi del premio Oscar Emi Wada (1937-2021), ai movimenti coreografici di Maria Grazia Garofoli e al cast diretto dal maestro Daniel Oren che, a 19 anni da quella memorabile serata e dopo 4 riallestimenti del titolo, torna a guidare l’Orchestra di Fondazione Arena e il Coro istruito da Roberto Gabbiani. Proprio al coro tocca una delle pagine più celebri della storia dell’opera, quel brano “a bocca chiusa” che come una colonna sonora ante-litteram accompagna l’ultima veglia di Cio-Cio-San. Quanto all’orchestra, Puccini vi infuse la consueta maestria melodica, timbrica e armonica per creare il suo personale Giappone sonoro, raffinatissimo, multicolore, in linea con le avanguardie musicali dell’epoca ma sempre attento all’efficacia teatrale della sua opera. 

Dopo il successo riscosso alla prima di Tosca, tornano insieme Aleksandra Kurzak come protagonista e il compagno d’arte e di vita Roberto Alagna come Pinkerton che la seduce e l’abbandonerà, senza mai dimenticarla. Cio-Cio-San è forse uno dei ruoli più impegnativi dal punto di vista sia attoriale che vocale: a sostenerlo il 25 sarà Maria José Siri, per la prima volta in Arena in un ruolo che ha affrontato anche nella sua inedita versione originale alla Scala, mentre il 2 e il 7 settembre sarà il soprano lituano Asmik Grigorian, al suo esordio assoluto in Arena. Al loro fianco gli applauditi tenori Angelo Villari (25/8) e Piero Pretti (2 e 7/9) mentre il console Sharpless vedrà per tutte le recite il giovane baritono Gevorg Hakobyan, anch’egli al debutto areniano. 

Nei ruoli di fianco si segnala la presenza d’eccezione di Elena Zilio come Suzuki per le prime due recite, cui succederà Sofia Koberidze. L’insinuante Goro sarà interpretato dal tenore Matteo Mezzaro, lo zio Bonzo da Gabriele Sagona, il principe Yamadori da Italo Proferisce. La “moglie americana” Kate Pinkerton sarà Clarissa Leonardi (12/8) quindi l’esordiente Marta Pluda (25/8, 2 e 7/9) mentre la cerimonia di nozze vedrà in scena il Commissario imperiale di Gianfranco Montresor, l’Ufficiale del registro di Stefano Rinaldi Miliani e la madre e la cugina di Cio-Cio-San (Federica Spatola e Valeria Saladino). 

Grazie ai Tecnici areniani e al Ballo coordinato da Gaetano Petrosino, sul palcoscenico rivivrà il “quartiere dei piaceri” di Nagasaki pullulante di vita con la cura al dettaglio di Zeffirelli, che poi sa farsi sguardo intimo per seguire la vicenda di Butterfly fin sulla sua casa in collina, da dove non smetterà di sperare con lo sguardo rivolto “all’estremo confin del mare”. Dopo la prima di sabato 12 agosto, repliche il 25 agosto, 2 e 7 settembre

«Fondazione Arena si prepara da tempo al centenario pucciniano con un percorso che culminerà nel Festival 2024 appena annunciato – dichiara Cecilia Gasdia, Sovrintendente di Fondazione Arena. – Questa speciale Butterfly però non poteva mancare nel ricco programma del 100° Festival, come occasione speciale per vedere grandi artisti in scena e come omaggio a Franco Zeffirelli, nella sua unica produzione dedicata a questo capolavoro, nell’anno in cui avrebbe festeggiato il suo 100° compleanno».

«Queste quattro date di Madama Butterfly ci consentono di vedere all’opera alcuni dei migliori artisti di oggi – prosegue Stefano Trespidi, Vicedirettore artisticospesso al debutto nel titolo o addirittura alla loro prima volta in Arena, confermando il rilievo che ha il nostro Festival nel panorama internazionale».

Il 100° Arena di Verona Opera Festival 2023, con il doppio patrocinio del Ministero della Cultura e della Regione del Veneto, è in scena fino al 9 settembre con 8 titoli d’opera, 4 serate di gala, 1 concerto straordinario con Orchestra e Coro della Scala e il ritorno del Ballo al Teatro Romano. 

Tra le molte iniziative che coinvolgono tutta la città, Fondazione Arena propone per tutta la durata del Festival ben due mostre fotografiche: 100 volte Callas al Palazzo della Gran Guardia, con la cura dell’Archivio Tommasoli e il patrocinio del Comune di Verona, offre uno sguardo sui primi anni veronesi della Divina, di cui ricorre quest’anno il Centenario; presso la libreria Feltrinelli di via Quattro spade è visitabile la mostra Aida 100 che documenta con gli inediti scatti di Ennevi i molti particolari della nuova produzione firmata da Stefano Poda per il 100° Festival. 

L’eccezionalità di questa edizione si rispecchia anche nel parterre degli sponsor privati. Ai partner storici si aggiunge un folto numero di nuovi marchi. Tra gli sponsor di lungo corso Fondazione Arena di Verona desidera ringraziare in primis UniCredit, che vanta una longevità di collaborazione di oltre 25 anni, Calzedonia, Pastificio Rana, Volkswagen Group Italia, DB Bahn, RTL 102.5. Alla compagine degli official sponsor si aggiungono quest’anno Forno Bonomi, Metinvest/Saving Lives, Genny, che firma le nuove divise del personale adibito all’accoglienza del pubblico e Müller, che sostiene i progetti di accessibilità dedicati alle persone con disabilità. Tra gli official partner, a marchi storici quali Veronafiere, Air Dolomiti, A4 Holding, Casa Sartori, SABA Italia, SDG Group e al Cultural Partner Palazzo Maffei, vanno ad aggiungersi Acqua Dolomia, Sanagol e Mantova Village. Un ringraziamento doveroso va naturalmente anche a imprese, privati, ordini professionali che compongono la schiera della Membership 67 Colonne per l’Arena di Verona, fondata da Gianluca Rana, dell’omonimo pastificio, e da Sandro Veronesi, patron del Gruppo Calzedonia, che giunge quest’anno alla sua terza edizione.

Info: www.arena.it

 

Informazioni  

Ufficio Stampa Fondazione Arena di Verona  

Via Roma 7/D, 37121 Verona

tel. (+39) 045 805.1861-1905-1891-1939-1847

ufficio.stampa@arenadiverona.it   

 

Skill&Music  

Ufficio stampa nazionale e internazionale  

T. +39 339 1010571 (Irene Sala) / +39 339 6483224 (Firmina Adorno)  

T. +39 331 8361276 (Paolo Cairoli) 

info@skillandmusic.com

www.skillandmusic.com

 

Biglietteria  

Via Dietro Anfiteatro 6/B, 37121 Verona

biglietteria@arenadiverona.it   

Call center (+39) 045 800.51.51 

www.arena.it

Punti di prevendita TicketOne    

 

 

100° Arena di Verona Opera Festival 2023

dal 16 giugno al 9 settembre

 

Aida

di Giuseppe Verdi | Regia Stefano PodaNUOVA PRODUZIONE

16, 17, 25, 29 giugno ore 21.15 | 9, 16, 21, 30 luglio ore 21.00

2, 18, 23 agosto ore 20.45 | 3, 8 settembre ore 20.45

Carmen

di Georges Bizet | Regia Franco Zeffirelli

23 giugno ore 21.15 | 6 luglio ore 21.00

11, 24 agosto ore 20.45 | 6 settembre ore 20.45

Il Barbiere di Siviglia

di Gioachino Rossini | Regia Hugo de Ana

24, 30 giugno ore 21.15 | 13, 22 luglio ore 21.00

Rigoletto

di Giuseppe Verdi | Regia Antonio AlbaneseNUOVA PRODUZIONE

1, 7, 20 luglio ore 21.00 | 4 agosto ore 20.45

La Traviata

di Giuseppe Verdi | Regia Franco Zeffirelli

8, 14, 27 luglio ore 21.00 | 19, 26 agosto ore 20.45 | 9 settembre ore 20.45

Nabucco

di Giuseppe Verdi | Regia Gianfranco de Bosio

15, 28 luglio ore 21.00 | 3, 17 agosto ore 20.45

Roberto Bolle and Friends

19 luglio ore 21.15

Juan Diego Flórez in Opera-Arena 100

23 luglio ore 21.00

Tosca

di Giacomo Puccini | Regia Hugo de Ana

29 luglio ore 21.00 | 5, 10 agosto ore 20.45 | 1 settembre ore 20.45

Plácido Domingo in Opera-Arena 100

6 agosto ore 21.00

Madama Butterfly

di Giacomo Puccini | Regia Franco Zeffirelli

12, 25 agosto ore 20.45 | 2, 7 settembre ore 20.45

Jonas Kaufmann in Opera-Arena 100

20 agosto ore 21.00

Teatro alla Scala in Arena di Verona

31 agosto ore 21.00

Zorba il Greco balletto

di Mikis Theodorakis | Coreografia Lorca Massine

Teatro Romano di Verona 27 agosto ore 21.15

 

News

Ti potrebbe interessare

Partner

Major partner

Major partner Unicredit

Official sponsor

Official sponsor Calzedonia Official sponsor Giovanni Rana Official sponsor Forno Bonomi Official sponsor Metinvest Official supplier Genny

Automotive partner

Automotive partner Volkswagen

Mobility partner

Mobility partner Bahn

Accessibility partner

Mobility partner Muller

Media partner

Media partner RTL