Romano Dal Zovo inizia lo studio del canto nel 2007 con Ivo Vinco e Bonaldo Giaiotti e dal 2010 studia tecnica e repertorio con Vincenzo Rose.

 

Per As.Li.Co. debutta il ruolo di Gregorio in Romeo et Juliette di Gounod nel 2011 e nel 2012 è semifinalista, interpretando il ruolo di Sarastro nella produzione di Operadomani; È quindi semifinalista al concorso “Ismaele Voltolini” e partecipa al Rienzi di Wagner a Tolosa in co-produzione con l’accademia del Teatro alla Scala.

 

Nel 2013 è il Commissario ne La Traviata di Verdi per l’Opera di Monte-Carlo, Un monaco nella produzione di Don Carlo di Verdi al Theatre du Capitole a Toulouse e si esibisce al Teatro Regio di Parma nella produzione di Gianni Schicchi di Puccini; viene invitato a cantare in concerto a fianco di Daniela Dessì e Ivan Inverardi, partecipa al concerto di premiazione “Premio Lugo 2013” e al Gala Verdiano a Belgrado.

 

Nel 2014 è finalista al Concorso Internazionale Voci Verdiane di Busseto.

 

Nel 2015 vince il terzo premio al Concorso “Giacinto Prandelli” di Brescia ed il secondo premio al Concorso “Salvatore Licitra”; prende parte a Don Giovanni di Mozart a Salerno e debutta come Lodovico in Otello di Verdi a Parma.

 

Tra gli impegni recenti ricordiamo: Tosca di Puccini e La Traviata a Palermo; La Fanciulla del west e Madama Butterfly di Puccini e Andrea Chénier di Giordano alla Scala di Milano, Il Trovatore di Verdi a Siviglia, Rigoletto e Nabucco di Verdi e Tosca a Torino.

 

All’Arena di Verona partecipa al Gala della lirica 2014 Lo Spettacolo sta per iniziare condotto da Antonella Clerici, trasmesso in diretta su Rai 1 e ritorna per l’edizione 2015 condotta da Paolo Bonolis, quindi interpreta il Carceriere in Tosca nell’ambito del Festival areniano. Nel 2016 canta in Aida e ne La Traviata.

 

Nel 2018 torna per interpretare il Re in Aida, il Gran Sacerdote di Belo in Nabucco, Basilio ne Il Barbiere di Siviglia di Rossini e più ruoli nella Verdi Opera Night.

 

Al Teatro Filarmonico debutta nel 2014 con La Vedova allegra di Lehár.

Vincitore del X Concorso Internazionale di Canto “Istituto Internazionale per l’Opera e la Poesia – Fondazione Arena di Verona”, debutta il ruolo di Colline ne La Bohème di Puccini nel 2014; nel 2015 canta ne La Traviata e ne Il Flauto magico di Mozart, nel 2016 in Rigoletto, nel 2017 ne I Capuleti e i Montecchi di Bellini; nel 2018 interpreta Lodovico in Otello, il ruolo di Geronte de Ravoir in Manon Lescaut di Puccini, Lord Rochefort in Anna Bolena di Donizetti, un Nazareno in Salome di Strauss e Colline ne La Bohème.

 

Torna per l’ottavo concerto della Stagione Sinfonica 2020.

www.puntoopera.net

ATTENZIONE! CAMBIO ORARIO

SPETTACOLO 7 GIUGNO 2024. 

"La Grande Opera Italiana Patrimonio dell'Umanità" inizierà alle ore 20:30 (anziché alle 21:10).

Accesso consentito entro le 20:10.

Chiudi

Ha partecipato a

Aida 2021

Il Re, Ramfis

Nabucco 2021

Il Gran Sacerdote di Belo

La Traviata 2021

Il Dottore Grenvil

Soci Fondatori e Partner

Soci Fondatori

Major Partner Arena di Verona Opera Festival