Museo in Musica: Domenica 7 aprile, a Palazzo Maffei, sesto concerto da camera

Trascrizioni di brani d’opera per ensemble di violoncelli per un concerto già sold-out

In collaborazione con 

Palazzo Maffei, Casa Museo Verona 

 

Rigoletto, La Traviata, Otello, Cavalleria rusticana, La Gioconda ma anche il barocco Rinaldo, il mondo dell’operetta di Strauss figlio e Offenbach, con polke, valzer, can-can e barcarole: domenica 7 aprile alle ore 11 l’ensemble di sei violoncelli dell’Orchestra di Fondazione Arena di Verona eseguirà un ricco programma di trascrizioni di brani d’opera più e meno celebri, per il sesto appuntamento di Museo in Musica, la nuova rassegna di concerti da camera di Fondazione Arena di Verona. Il concerto, già sold-out, avrà luogo nella prestigiosa cornice del teatrino di Palazzo Maffei Casa Museo. Abbinata al biglietto dello spettacolo la visita alla collezione Luigi Carlon, nelle sale che si affacciano su piazza Erbe. 

 

Autore delle rielaborazioni è il maestro David Vicentini, che afferma: «Le trascrizioni per ensemble di violoncelli, espressamente composte per la formazione veronese, nascono dal desiderio di rileggere la grande produzione lirica e sinfonica in un'ottica cameristica. Sull'esempio del quartetto per archi classico, gli esecutori non sono organizzati secondo una gerarchia ma contribuiscono individualmente alla complessità dell'elaborazione, intessendo una serrata trama polifonica. Si mira in questo modo a realizzare non un semplice adattamento ma un lavoro con una propria fisionomia compositiva. Al di fuori di ogni scrupolo filologico, i monumenti del passato, con particolare riguardo all'operismo italiano, sono rivisitati con procedimenti inusuali, scomponendoli negli elementi strutturali presenti nelle architetture sonore, potenziandone le valenze intrinseche, rendendo viva e attuale la loro eredità; nel convincimento che l'opera d'arte debba essere "interpretata" e non conservata come mero reperto archeologico». 

 

Ogni concerto è abbinato ad un’opera d’arte della Casa Museo. Per questo appuntamento i riflettori sono puntati sull’elegante ritratto di signora seduta (Madame S., cantante argentina), olio su tela del 1891 di Giovanni Boldini, il pittore “delle donne”, icona dell’arte di fine ‘800 e autore, fra gli altri, del più celebre ritratto di Giuseppe Verdi. Mentre il tardo Ottocento è protagonista anche al Teatro Filarmonico anche dal 5 aprile, con il primo dei quattro appuntamenti sinfonici dedicati all’integrale di concerti e sinfonie di Johannes Brahms, Museo in Musica proseguirà domenica 21 aprile: protagonista il repertorio barocco, con Sonate e Variazioni per fiati e continuo di Händel, C. P. E. Bach, Lotti, Zelenka e Beethoven. Diversa sede per l’ultimo appuntamento della rassegna da camera: domenica 5 maggio, in Sala Maffeiana (ingresso da piazza Bra), il quartetto di tromboni di Fondazione Arena eseguirà brani e trascrizioni dal Rinascimento alla musica americana contemporanea. 

 

Biglietti in vendita sul sito www.arena.it, alla biglietteria dell’Arena e a Palazzo Maffei (nelle domeniche di spettacolo in base alla disponibilità di posti rimasti). Ogni data è acquistabile con un biglietto singolo a 15 euro (ridotto under30 a 10 euro) che vale per l’ingresso al concerto (alle ore 11) abbinato a una visita libera a Palazzo Maffei Casa Museo, da effettuarsi nello stesso giorno, prima dello spettacolo (alle ore 10). 

 

BIGLIETTERIA ARENA DI VERONA 

Via Dietro Anfiteatro 6/b, 37121 Verona

Aperta da lunedì a venerdì 10.30-16.00 | sabato 9.15-12.45 

Tel. 045 8005151

biglietteria@arenadiverona.it 

Call center (+39) 045 8005151 

www.arena.it 

Punti vendita TicketOne.it

 

INFORMAZIONI

Ufficio Stampa Fondazione Arena di Verona 

Via Roma 7/D, 37121 Verona

tel. (+39) 045 805.1861-1905-1891-1939 

ufficio.stampa@arenadiverona.it

www.arena.it 

 

ATTENZIONE! CAMBIO ORARIO SPETTACOLO 7 GIUGNO 2024.

"La Grande Opera Italiana Patrimonio dell'Umanità" inizierà alle ore 20:30 (anziché alle 21:10).

Accesso consentito entro le 20:10.

Chiudi

Soci Fondatori e Partner

Soci Fondatori

Major Partner Arena di Verona Opera Festival