Brahms primo e ultimo Zilberstein debutta con l’Orchestra areniana

Quarta e ultima tappa dell’integrale brahmsiana al Teatro Filarmonico

Domani e sabato, il maestro Stier dirige la Quarta sinfonia di Brahms e Il titanico Primo concerto

 

Venerdì 10 maggio ore 20

Sabato 11 maggio ore 17

Brahms 4 Stier Ziberstein

Teatro Filarmonico di Verona

 

Un doppio appuntamento con la musica sinfonica per raccontare i colori del tramonto secondo Johannes Brahms, gigante del tardoromanticismo. Venerdì 10 e sabato 11 maggio, il direttore sassone Eckehard Stier, applauditissimo all’inaugurazione 2023, torna alla guida dell’Orchestra di Fondazione Arena con un programma che abbraccia l’inizio e la fine del grande arco creativo di Brahms: il Primo concerto per pianoforte e orchestra e la Quarta sinfonia, scritti a trent’anni di distanza. Solista d’eccezione al debutto con le compagini areniane è Lilya Zilberstein, una delle regine del pianismo internazionale.

Il concerto (il 7° della Stagione Sinfonica 2024) ha una durata di 90 minuti circa più intervallo. Biglietti da 10 a 26 euro, con tariffe speciali under30, abbonamenti e carnet disponibili a questo link, alla Biglietteria dell’Arena e, due ore prima di ogni concerto, alla Biglietteria del Filarmonico in via Mutilati.

Il programma unisce la prima e l’ultima composizione che l’amburghese Johannes Brahms dedicò alla grande orchestra sinfonica, l’inizio e la fine del confronto con la tradizione, temuta e venerata, nel solco di Beethoven. Lunga e tormentata fu la gestazione del Primo concerto per pianoforte e orchestra, nato nel 1852 come abbozzo di prima sinfonia, sviluppato come sonata per due pianoforti e infine, dopo nove anni di stesure e ripensamenti, pubblicato nella forma attuale come opera 15, nonché primo vero cimento con l’orchestra sinfonica al completo. Impulso fondamentale per questo concerto titanico -per difficoltà, carattere e durata- fu dato al giovane Brahms dall’amicizia con i coniugi Clara Wieck e Robert Schumann, e dal triste declino di quest’ultimo, segnato dal tentativo di annegarsi nel Reno agli ultimi fatali mesi di ricovero nel manicomio di Endenich. Sin dalla prime battute, si impone la ‘tragica’ tonalità di re minore, e si sviluppa ampiamente tra peripezie e rasserenamenti nel primo, articolato movimento Maestoso in forma sonata. Segue un toccante Adagio in Re maggiore, prima del Rondo finale, insieme burbero e festoso. La Quarta sinfonia in mi minore op. 98 è un concentrato di raffinata arte contrappuntistica e seducente melodia. Il primo movimento è dominato da un celebre tema degli archi tipicamente brahmsiano, un moto ondeggiante di intervalli discendenti e ascendenti. Raggiunto l’apice drammatico, il misterioso richiamo dei corni apre il contemplativo Andante moderato. Nell’impetuoso Scherzo compare il triangolo, brillante eccezione nella palette brahmsiana, mentre nel finale Allegro ‘energico e passionato’, una passacaglia, il compositore mette alla prova la sua maestria tecnica con un tema variato in modo sempre più virtuosistico, senza allentare la tensione. 

Prima della stagione estiva areniana, Fondazione Arena proporrà un ultimo appuntamento sinfonico: il 17 e il 18 maggio, Hansjörg Albrecht guiderà un programma dedicato a Richard Strauss, con i poemi sinfonici Don Juan e Vita d’eroe e il Primo concerto per corno e orchestra, solista Paolo Armato.

La nuova BCC Veneta si conferma main sponsor della Stagione Artistica 2024 del Teatro Filarmonico.

Nella ricca programmazione di Arena Young per il mondo della scuola e i giovani, la rassegna Andiamo a teatro offre la possibilità di assistere ai concerti al Teatro Filarmonico e partecipare ad un Preludio un’ora prima dello spettacolo: un momento di approccio al linguaggio sinfonico e alla musica in programma a cura di Fondazione Arena, nella prestigiosa Sala Maffeiana. È possibile partecipare al Preludio venerdì sera alle 19 e sabato pomeriggio alle 16. Info e prenotazioni: Ufficio Formazione scuola@arenadiverona.it - tel 045 8051933

 

venerdì 10 maggio ore 20.00

sabato 11 maggio ore 17.00

Brahms 4 Stier Zilberstein

Johannes Brahms

Concerto n. 1 per pianoforte e orchestra in re minore, op. 15

Sinfonia n. 4 in mi minore, op. 98

Direttore Eckehard Stier

Pianoforte Lilya Zilberstein

Orchestra della Fondazione Arena di Verona

 

Copyright Dieter Wuschanski

BIGLIETTERIA ARENA DI VERONA Via Dietro Anfiteatro 6/b, 37121 Verona

Aperta da lunedì a venerdì 10.30-16.00 | sabato 9.15-12.45

Tel. 045 8005151

 

BIGLIETTERIA TEATRO FILARMONICO Via dei Mutilati 4/k, 37121 Verona

Aperta due ore prima dello spettacolo

Tel 045 8002880

biglietteria@arenadiverona.it

Call center (+39) 045 8005151

www.arena.it

Punti vendita TicketOne.it

Potrebbe interessarti

ATTENZIONE! CAMBIO ORARIO

SPETTACOLO 7 GIUGNO 2024. 

"La Grande Opera Italiana Patrimonio dell'Umanità"

inizierà alle ore 20:30 (anziché alle 21:10).

Accesso consentito entro le 20:10.

Chiudi

Soci Fondatori e Partner

Soci Fondatori

Major Partner Arena di Verona Opera Festival