Teatro Filarmonico

Vittorio Bresciani dirige il 3° concerto sinfonico-corale

3° concerto sinfonico-corale

Spettacolo
Concerto

Libretto

Musica
Brahms, Schumann

Durata

Brahms torna protagonista con colui che fu il suo mentore e primo entusiasta critico: Robert Schumann.

Leggi tutto

Direttore Vittorio Bresciani

 

Orchestra e Coro della Fondazione Arena di Verona

Maestro del Coro Ulisse Trabacchin

Le date di marzo proseguono col terzo concerto sinfonico, venerdì 11 e sabato 12 marzo, diretto dal maestro veronese Vittorio Bresciani, direttore, virtuoso e docente. Qui Brahms torna protagonista con colui che fu il suo mentore e primo entusiasta critico: Robert Schumann. Il massimo tardoromantico di Amburgo è rappresentato dalla Ouverture tragica e dal Canto del Destino per coro e orchestra, su versi di Hölderlin, che impegnano sia l’Orchestra che il Coro della Fondazione preparato da Ulisse Trabacchin. Il programma si conclude con la Sinfonia n.4 in re di Schumann, tormentato capolavoro che impegnò il suo autore in dodici anni di ritocchi e ripensamenti.

Johannes Brahms
Tragische Ouvertüre (Ouverture tragica) in re minore per orchestra, op. 81
Das Schicksalslied (Canto del destino) per coro e orchestra, op. 54

Robert Schumann
Sinfonia n. 4 in re minore per orchestra, op. 120

Partner

Major partner

Major partner Banco BPM Major partner Metinvest