Abbado Roberto

Direttore d'orchestra

Insignito del prestigioso Premio Abbiati, Roberto Abbado studia direzione d’orchestra con Franco Ferrara al Teatro La Fenice e all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.

Attuale Direttore Principale della Filarmonica del Teatro Comunale di Bologna, dal 1991 al 1998 è Direttore Musicale della Münchner Rundfunkorchester, dal 2015 al 2019 del Palau de les Arts di Valencia e dal 2018 al 2022 del Festival Verdi di Parma. 

Lavora, fra le altre, con le orchestre di Santa Cecilia, del Maggio Musicale Fiorentino, del Teatro Comunale di Bologna, Sinfonica Nazionale della Rai, Filarmonica della Scala, National de France, Orchestre de Paris, Israel Philharmonic, Atlanta Symphony, Cincinnati Symphony, New World Symphony, Minnesota Orchestra, Malaysian Philharmonic, Taipei Symphony, Sinfónica de Madrid, Fort Worth Symphony, Concertgebouworkest di Amsterdam, Wiener Symphoniker, Staatskapelle Dresden, Gewandhausorchester e MDR-Sinfonieorchester di Lipsia, NDR Sinfonieorchester di Amburgo, Sveriges Radios Symfoniorkester di Stoccolma.

Fra le registrazioni più apprezzate: I Capuleti e i Montecchi di Bellini, Tancredi di Rossini, Don Pasquale di Donizetti, Turandot di Puccini, Verismo Arias con Mirella Freni, L’amour e Arias for Rubini con Juan Diego Flórez; Bel Canto e Revive con Elīna Garanča, i DVD di Fedora di Giordano, Ermione, Zelmira e Mosè in Egitto di Rossini, i Divertissements dal Nabucco di Verdi diretti al Festival Verdi in prima esecuzione assoluta in tempi moderni e registrati per l’album Vive Verdi! French Rarities and Discoveries

Nel 2021 l’esibizione di Macbeth di Verdi nella versione di Parigi del 1865 vince il Premio Speciale della Critica Musicale Franco Abbiati.

Al Teatro Filarmonico di Verona dirige nel 1979 Simon Boccanegra di Verdi e nel 1991 L'Amore dei tre re di Montemezzi. Nel 1979, nel 1980 e nel 1993 dirige tre concerti sinfonici.

Torna al Filarmonico a dirigere il secondo appuntamento della Stagione Sinfonica 2024.

Biografia aggiornata a Marzo 2024

ATTENZIONE! CAMBIO ORARIO

SPETTACOLO 7 GIUGNO 2024. 

"La Grande Opera Italiana Patrimonio dell'Umanità" inizierà alle ore 20:30 (anziché alle 21:10).

Accesso consentito entro le 20:10.

Chiudi

Soci Fondatori e Partner

Soci Fondatori

Major Partner Arena di Verona Opera Festival