Nato a Iseo nel 1981, Manuel Pedretti si diploma in scenografia all’Accademia di Belle Arti di Venezia e completa gli studi presso la scuola dell’Opera del teatro comunale di Bologna.

 

Debutta come costumista nel 2010 con L’opera Monsieur Choufleuri restera chez lui le di Offenbach coprodotta dal Teatro Comunale di Bologna e il Teatro Pergolesi di Jesi, regia di Stefania Panighini.

 

Collabora con diversi teatri e festival d’opera italiani e internazionali tra cui Macerata Opera Festival, Maggio Musicale Fiorentino, Festival della Valle d’Itria, Teatro Sociale di Rovigo, La Fenice di Venezia, Teatro dell’Opera di Lubecca. Collabora con il regista Alessandro Talevi all’opera L’Amour de trois oranges di Prokof’ev per il Maggio Musicale Fiorentino, ripresa successivamente dall’Opera di Philadelphia.

 

Sempre con Alessandro Talevi, nel 2015, firma i costumi dell’apertura di stagione del Teatro la Fenice di Venezia per l’Opera Idomeneo di Mozart.

 

Debutta al Teatro Filarmonico nel 2014 con la ripresa dell’opera Maria Stuarda di Donizzetti per la regia di Federico Bertolani, regista per il quale disegna i costumi di Die Zauberflote di Mozart coproduzione del Teatro Sociale di Rovigo e il Bassano Opera Festival.

 

Ritorna al teatro Filarmonico firmando i costumi de Il Campiello di Wolf-Ferrari con la regia di Federico Bertolani.

 

Biografia aggiornata a Marzo 2024

Soci fondatori e partner

Soci fondatori

Major partner Arena di Verona Opera Festival