Diplomatosi brillantemente presso il Conservatorio di Bolzano, Dario Giorgelè debutta nel 1996 al Teatro Comunale di Modena. Frequenta l’Accademia Lirica Internazionale diretta da Katia Ricciarelli e la Scuola di Musica di Fiesole seguendo i corsi mozartiani di Claudio Desderi. Si perfeziona con master tenuti da Pola, Kabaivanska, King e Angiari. Vincitore di concorsi internazionali quali Imola ’96, “William Walton”, “A.GI.MUS” di Firenze ’97, si specializza nel repertorio buffo e del Settecento debuttando nei personaggi principali delle più famose opere di Mozart, Rossini, Donizetti. Più di 50 sono i ruoli affrontati nei più importanti teatri italiani.

 

All’Opera Comique di Parigi e alla Konzerthaus di Vienna canta nelle farse rossiniane Il Signor Bruschino e La Cambiale di matrimonio e all’Opera Nazionale di Seoul interpreta con grande successo Dulcamara ne L’Elisir d’amore di Donizetti.

 

Particolarmente apprezzato per le sue doti attoriali si dedica anche alla prosa con Histoire du soldat al Donizetti di Bergamo e lavora con registi di fama internazionale.

 

Nel 2011 riscuote uno strepitoso successo come Papageno in Die Zauberflöte di Mozart che apre la stagione al Carlo Felice di Genova trasmesso in diretta su RAI 5; nello stesso Teatro è Don Annibale ne Il Campanello di Donizetti, canta in Gianni Schicchi e nella Bohème di Puccini e nel 2012 è Leporello in Don Giovanni di Mozart; nel 2013 è Dancairo in Carmen di Bizet e Medico in Macbeth di Verdi al Teatro Verdi di Trieste, dove torna nel 2014 nei panni di Silvano in Un Ballo in maschera di Verdi e di Marchese d’Obigny ne La Traviata di Verdi.

 

Svolge un’intensa attività concertistica spaziando dal repertorio lirico a programmi di musica sacra, interpretando anche composizioni contemporanee in prima esecuzione assoluta.

 

Ultimamente porta sulle scene Il Grande George, spettacolo di sua invenzione adatto agli amanti della lirica ma anche ad un pubblico vario e soprattutto ai bambini dove, tra arie buffe, magia, giocoleria e trasformismo, sfoggia le sue capacità di cantante-attore.

 

Molteplici sono le sue apparizioni al Teatro Filarmonico di Verona dove canta ne Le Donne curiose di Wolf-Ferrari nel 2003, in Tristan und Isolde di Wagner e Tosca di Puccini nel 2004, Macbeth di Verdi e La Sonnambula di Bellini nel 2007, ne La Traviata nel 2009 e nel 2015, Roméo et Juliette e La Vedova allegra nel 2010, Macbeth nel 2012, La Vedova allegra nel 2014, Rigoletto di Verdi nel 2016.

 

Nel 2004 prende parte a Rigoletto all’Arena di Verona dove ritorna per Tosca nel 2008 e nel 2012, per Il Barbiere di Siviglia di Rossini nel 2007, 2009 e 2011, per Roméo et Juliette di Gounod nel 2012, 2013 e 2014; nel 2013 canta ne La Traviata, nel Gala Verdi e in Rigoletto. Nel 2017 in Rigoletto e Madama Butterfly di Puccini.

 

Torna nel 2020 per il Festival Nel cuore della musica.

 

https://liricainternational.com

 

ATTENZIONE! CAMBIO ORARIO

SPETTACOLO 7 GIUGNO 2024. 

"La Grande Opera Italiana Patrimonio dell'Umanità" inizierà alle ore 20:30 (anziché alle 21:10).

Accesso consentito entro le 20:10.

Chiudi

Ha partecipato a

La Traviata 2022

Il Marchese d’Obigny

La Traviata 2021

Il Marchese d’Obigny

Puccini Gianni Schicchi 2020

Maestro Spinelloccio

Soci Fondatori e Partner

Soci Fondatori

Major Partner Arena di Verona Opera Festival