Teatro Filarmonico

Trionfo barocco: con "Orlando furioso" Vivaldi torna nella sua Verona

04 maggio 2022

Con un cast di grandi interpreti del repertorio barocco e non solo, Orlando furioso va in scena dall’8 maggio per quattro recite con lo spettacolare allestimento di Fabio Ceresa

#SHARE

Orlando furioso di Antonio Vivaldi

Domenica 8 maggio · ore 15.30
Mercoledì 11 maggio · ore 19.00
Venerdì 13 maggio · ore 20.00
Domenica 15 maggio · ore 15.30

Teatro Filarmonico di Verona

Manifesto Orlando Furioso

 

ACQUISTA ORA

 

Una vera macchina teatrale barocca traduce la meraviglia della finzione e il gioco di seduzioni e inganni dell’opera in uno spettacolo immaginifico ed elegante. I virtuosismi vocali e strumentali dell’Orlando furioso rivivono a Verona grazie ad alcuni dei migliori interpreti vivaldiani di oggi: Teresa Iervolino, Lucia Cirillo, Sonia Prina, Francesca Aspromonte, Laura Polverelli, Chiara Tirotta, Christian Senn e con scene, costumi e luci di Checchetto, Palella e Barettin.

Nel 1978, a trecento anni esatti dalla nascita di Antonio Vivaldi, l’allora ente lirico Arena di Verona gli dedicò un festival e tre recite di Orlando furioso, alla prima messa in scena contemporanea dal 1727. Claudio Scimone diresse i Solisti Veneti, il coro areniano e un cast d’eccezione guidato da Marilyn Horne in un repertorio pressoché sconosciuto: l’opera, nel celebre spettacolo di Pizzi, fu accolta da un trionfale successo di pubblico e critica, fu ripresa l’anno successivo e fortunatamente immortalata da una ripresa televisiva, e sancì la Renaissance Barocca in Italia.

Dopo quarantatré anni, il titolo ritorna sul palcoscenico del Teatro Filarmonico, da dove ha intrapreso il suo cammino internazionale, nell’allestimento coprodotto dal Festival della Valle d’Itria e dal Teatro La Fenice e con eccezionali interpreti.

 

Orlando Furioso (© Paolo Conserva) - per gentile concessione del Festival della Valle d'Itria

Orlando Furioso (© Paolo Conserva) - per gentile concessione del Festival della Valle d'Itria

 

La struttura dell’opera e le sue forme musicali in numeri chiusi mostrano i diversi affetti che i personaggi provano, le loro battaglie interiori e i conflitti risolti perlopiù in un lieto fine che coglie lo spirito dell’opera barocca come meraviglia e festa.

I virtuosismi di questi affetti sono affidati ad un cast richiesto in tutto il mondo, specialmente in questo repertorio, in molti casi al debutto sul palcoscenico del Teatro Filarmonico di Verona: il mezzosoprano Teresa Iervolino interpreta per la prima volta l’eroe del titolo, previsto sin dall’origine come gli altri ruoli maschili per voci femminili o castrati, oggi sostituiti dalla vocalità di contralti o contraltisti. Come lei, nei panni virili si calano fuoriclasse quali Sonia Prina come Ruggiero e Laura Polverelli come Medoro, affiancando la Bradamante di Chiara Tirotta e l’Angelica di Francesca Aspromonte. Completano il cast Christian Senn come Astolfo e Lucia Cirillo nell’impegnativa parte della maga Alcina.

Giulio Prandi, alfiere del repertorio barocco a Verona, torna al Filarmonico dopo il successo del Dido and Aeneas trasmesso in streaming e delle esecuzioni del Messiah haendeliano nel 2021 e dirige il Coro preparato da Ulisse Trabacchin e l’Orchestra su strumenti moderni integrandoli ai suoni di un continuo storicamente informato con due cembali e tiorba. Per la prima volta a Verona, inoltre, Orlando furioso si esegue nell’edizione critica curata dal massimo vivaldiano Federico Maria Sardelli.

 

Orlando Furioso

Orlando Furioso (© Paolo Conserva) - per gentile concessione del Festival della Valle d'Itria

 

L’allestimento di Fabio Ceresa, realizzato a Verona nella ripresa di Federico Bertolani, vanta le scene di Massimo Checchetto coadiuvato da Olimpia Russo, i costumi di Giuseppe Palella, le luci di Fabio Barettin e i movimenti mimici di Silvia Giordano. Lo stesso Ceresa, giovane ma già affermato regista e librettista, ha accuratamente analizzato il testo partendo dall’edizione critica e lo ha lievemente adattato al pubblico di oggi operando tagli e spostamenti di numeri musicali sempre nel rispetto della drammaturgia originaria. La durata complessiva dell’opera, in tre atti, prevede 160 minuti circa di spettacolo e due intervalli.

Orlando furioso debutta domenica 8 maggio alle 15.30 e replica mercoledì 11 maggio (alle 19), venerdì 13 maggio (alle 20) e domenica 15 maggio (alle 15.30). Dal 1° maggio, per l’accesso agli spettacoli non è più obbligatoria la presentazione di certificazione verde Covid-19; resta però confermato l’obbligo di mascherina Ffp2. Informazioni aggiornate a questo link

 

ACQUISTA ORA

 

Con la Stagione Lirica 2022, riprendono le iniziative di Arena Young, rivolte a studenti e personale di scuole, università, accademie. Sono disponibili posti venerdì 6 maggio alle 16 per l’anteprima giovani di Orlando furioso al prezzo speciale di € 5 a biglietto.

È confermato anche il Ritorno a teatro: un percorso di avvicinamento all’opera e alla musica sinfonica proposto dalla Fondazione Arena di Verona. Il mondo della Scuola potrà assistere alle rappresentazioni in cartellone per la Stagione Artistica 2022 al Teatro Filarmonico, con l’opportunità di partecipare ad un Preludio un’ora prima dello spettacolo: un momento di approccio alla trama, ai personaggi e al linguaggio del teatro in musica, che avrà luogo nella prestigiosa Sala Maffeiana. Per Orlando furioso è possibile partecipare al Preludio mercoledì 11 maggio alle 18 e venerdì 13 maggio alle 19.

News

Ti potrebbe interessare

Partner

Major partner

Major partner Banco BPM Major partner Metinvest