Pirolli Antonio

Direttore d'orchestra

Nato a Roma, Antonio Pirolli si diploma in Pianoforte, Composizione, Musica corale e Direzione d’orchestra al Conservatorio di Santa Cecilia. Si perfeziona quindi con Zoltán Peskó, Vladimir Delman e Rudolf Barshai, vincendo il terzo premio al Concorso Arturo Toscanini di Parma. Dal 1995 al 2001 è Direttore musicale all’Opera di Ankara, ricoprendo lo stesso incarico presso l’Opera di Stato di Istanbul in Turchia dal 2001 al 2005. Attualmente ricopre l’incarico di Direttore principale dell’Orquestra Sinfónica Portuguesa e Direttore musicale al Teatro Nacional de São Carlos di Lisbona dove recentemente dirige La forza del destino ed Ernani di Verdi, La Wally di Catalani, La clemenza di Tito di Mozart, Andrea Chénier di Giordano, L’elisir d’amore di Donizetti. Dirige in molti dei teatri più importanti del mondo, tra cui il New National Theatre di Tokyo, il Saõ Carlos di Lisbona, il Colón di Buenos Aires, l’Opera di Wiesbaden, la Deutsche Oper di Berlino. In Italia è ospite di molti prestigiosi Teatri, fra i quali: Arena di Verona, Opera di Roma, Scala di Milano, Maggio Musicale Fiorentino, Carlo Felice di Genova, Bellini di Catania. Vanta un vasto repertorio, con una predilezione per l’Ottocento italiano e l’Opera francese non senza frequenti incursioni in Puccini e nel repertorio sinfonico, prediligendo quello tardo romantico e contemporaneo. 

 

Tra i titoli più significativi in ambito operistico ricordiamo: Lucia di Lammermoor di Donizetti, La Gioconda di Ponchielli, Pagliacci di Leoncavallo; le opere verdiane Macbeth, Aida, Il Trovatore, Aroldo, Ernani, Un Ballo in maschera, Attila, Otello, La Traviata, Nabucco, Rigoletto, Falstaff (al Gran Teatro di Shanghai in prima esecuzione assoluta in Cina); le belliniane La Sonnambula, Norma, Beatrice di Tenda; le opere di Puccini Il Tabarro, Tosca, Turandot, La Bohéme, Madama Butterfly, Manon Lescaut; Il Barbiere di Siviglia di Rossini, Carmen di Bizet, Die Fledermaus di Strauss, Medea di Cherubini; le opere di Donizetti La fille du régiment, Anna Bolena, L’elisir d’amore; Don Giovanni di Mozart, Cavalleria rusticana di Mascagni. 

 

Con la Fondazione Arena di Verona debutta al Teatro Filarmonico sul podio di Turandot nel 2009. Nello stesso anno esordisce in Arena con Il Barbiere di Siviglia, tornando nel 2010 per dirigere Madama Butterfly e Turandot. Torna al Filarmonico per la Stagione Sinfonica 2023.

 

Biografia aggiornata a Febbraio 2023.

Soci Fondatori e Partner

Founding Members

Major Partner Arena di Verona Opera Festival