Dopo la vittoria ai concorsi “Toti dal Monte” 2002 a Treviso e “Operalia Plácido Domingo” nel 2003, Mario Cassi è ospite regolare di prestigiosi teatri tra cui La Scala di Milano, Staatsoper di Vienna, Arena di Verona, Opera di Roma, Maggio Musicale Fiorentino, Regio di Parma e di Torino,  Opéra Bastille  di Parigi, Real di Madrid, Liceu di Barcellona, Bayerische Staatsoper di Monaco, Dutch National Opera di Amsterdam, Opéra Royal de Wallonie di Liegi, Colon di Buenos Aires, National Centre for Performing Arts di Pechino, collaborando con direttori quali Riccardo Muti, Daniel Oren, Michele Mariotti, Andris Nelsons, Giovanni Antonini, Corrado Rovaris, Patrick Fournillier, Donato Renzetti, Christophe Rousset, Daniel Harding, Tugan Sokhiev, Bruno Campanella, Rinaldo Alessandrini, Marco Armiliato, Stefano Montanari e con registi quali Pierluigi Pizzi, Stefano Vizioli, Stefano Mazzonis di Pralafera, Micha van Hoecke, Irina Brook,  Daniele Abbado, Antonio Calenda, David McVicar, Simona Marchini, Carlos Saura, Davide Livermore, Hugo De Ana, Yannis Kokkos, Damiano Michieletto.

 

Tra le produzioni recenti più significative si segnalano: Pagliacci di Leoncavallo e La Bohème di Puccini alla Scala di Milano e a Tokyo; Lucia di Lammermoor di Donizetti al Regio di Parma, a Cagliari, Tel Aviv; L’Elisir d’amore di Donizetti a Firenze, Vienna, Monaco e Parigi; Don Giovanni di Mozart a Colonia e all’Opéra Royal de Wallonie di Liegi; I Puritani di Bellini a Trieste e Liegi; Il Barbiere di Siviglia di Rossini a Pechino, Parma, Napoli e Montecarlo; Madama Butterfly di Puccini a Bari, Liegi e Verona; a Pechino, a Xi’an e alla Semperoper di Dresda canta ne Le Nozze di Figaro di Mozart.

 

È Cavaliere della Repubblica Italiana all’Ordine del Merito.

 

Debutta al Teatro Filarmonico di Verona nel ruolo del Dottor Malatesta in Don Pasquale di Donizetti nel 2013; nel 2019 torna come Sharpless in Madama Butterfly.

 

All’Arena è chiamato nel 2015 a interpretare Figaro ne Il Barbiere di Siviglia e per i Carmina Burana di Orff. Nel 2018 è ancora Figaro. Nel 2019 è Amonasro in Aida di Verdi e solista nei Carmina Burana diretti da Ezio Bosso. Partecipa inoltre al Gala della lirica del 2013, condotto da Antonella Clerici e al Gala Lo spettacolo sta per iniziare, condotto da Paolo Bonolis nel 2015. Torna all’Arena di Verona per il Festival d’estate 2020 in occasione del Rossini Gala.

 

Per la nuova produzione inaugurale del 98° Arena di Verona Opera Festival 2021 è Silvio in Pagliacci.

 

www.stagedoor.it

WICHTIG! ÄNDERUNG DER AUFFÜHRUNGSZEIT 7. JUNI 2024.

„La Grande Opera Italiana Patrimonio dell'Umanità“ beginnt um 20:30 Uhr statt um 21:10 Uhr.

Einlass ist vor 20.10 Uhr möglich.

Chiudi

Ha partecipato a

Soci Fondatori e Partner

Gründungsmitglieder

Major Partner Arena di Verona Opera Festival