Nata e cresciuta a Verona, Maria Giuditta Guglielmi conclude nel 2021, con il massimo dei voti e la lode, gli studi in Canto presso il Conservatorio di Milano sotto la guida di Cristina Rubin e continua gli studi in Canto Rinascimentale e Barocco con Vincenzo Di Donato al Conservatorio di Verona. Approfondisce principalmente il repertorio del Settecento, seguendo masterclass con Sonia Prina, Simona Saturova, Gemma Bertagnolli, Antonella D'Amico.

 

Collabora da solista e in ensemble con diversi gruppi barocchi, diretti tra gli altri da Alessandro Quarta, Luigi Marzola, Marcello Rossi Corradini, Matteo Valbusa.

 

Da solista affronta principalmente il repertorio sacro, tra cui lo Stabat Mater di Dvořák con Rolf Beck a Hessen nel 2022, la Johannes Passion di Bach con Nanneke Schaap a Milano nel 2022 e 2023, il Dixit Dominus di Händel con Luigi Marzola e l'Orchestra Santo Spirito a Ferrara nel 2019, la Krönungsmesse di Mozart con Amedeo Monetti e l’Orchestra del Conservatorio di Milano a Milano nel 2019.

 

Nel 2020 viene invitata ad Amsterdam dall’ensemble strumentale La Silva per un concerto dedicato al Barocco italiano presso l'auditorium del Rijksmuseum. 

 

Con il Conservatorio di Verona partecipa alla sua prima produzione operistica con Dido and Aeneas di Purcell, nel ruolo di Sorceress a Verona nel 2022.

 

Per l'associazione veronese GAFiRi (Giovani per l'Arena, il Filarmonico e il Ristori) realizza una serie di fortunati “apericoncerti” in locali e bar della città per avvicinare i giovani alla musica colta.

 

Debutta al Teatro Filarmonico di Verona per la Stagione Lirica 2023 nel ruolo di Katchen in Werther di Massenet.

 

Biografia aggiornata a marzo 2023

WICHTIG! ÄNDERUNG DER AUFFÜHRUNGSZEIT 7. JUNI 2024.

„La Grande Opera Italiana Patrimonio dell'Umanità“ beginnt um 20:30 Uhr statt um 21:10 Uhr.

Einlass ist vor 20.10 Uhr möglich.

Chiudi

Ha partecipato a

Soci Fondatori e Partner

Gründungsmitglieder

Major Partner Arena di Verona Opera Festival