Tenore lodato come "vocalmente magnifico, radioso e distintivo" (Opera Aktuell), Jonathan Tetelman pubblica il suo album di debutto Arias firmando un accordo esclusivo per più incisioni.

 

Nato a Castro, in Cile, e cresciuto nel New Jersey centrale, completa il programma di studi di performance presso la New School of Music, Mannes College, e si laurea alla Manhattan School of Music. 

 

Nella stagione in corso fa il suo atteso debutto all'Opera di San Francisco come Alfredo in una nuova produzione de La Traviata di Verdi, dopo aver esordito in tre ruoli e con compagnie importanti: Stiffelio di Verdi con l'Opéra national du Rhin, Jacopo Foscari al fianco di Plácido Domingo ne I due Foscari di Verdi con il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino e Loris Ipanow in Fedora di Giordano con l'Oper Frankfurt. Torna inoltre al suo ruolo caratteristico di Mario Cavaradossi in una nuova produzione di Tosca di Puccini al suo debutto con il Theater an der Wien e completa l’anno a Chișinău presso il Teatrul Național de Operă şi Balet come Don Josè in Carmen di Bizet.

 

In precedenza, è alla Semperoper di Dresda all'Opéra national de Montpellier nel ruolo pucciniano di B.F. Pinkerton in Madama Butterfly, debutta alla Deutsche Oper di Berlino nel ruolo di Paolo in Francesca da Rimini di Zandonai, interpretato per la prima volta Canio in Pagliacci di Leoncavallo in un ritorno al Teatro Regio di Torino dopo il successo riscosso in Tosca; è Mario Cavaradossi con l'Opéra de Lille, a Dresda e al Gran Teatre del Liceu, e canta in Carmen accanto al mezzosoprano Elīna Garanča in una tournée di concerti nell'Europa dell'Est trasmessa da Bartók Radio.  

 

Recentemente debutta alla Royal Opera House del Covent Garden come Alfredo ne La Traviata e Rodolfo ne La Bohème di Puccini, ruolo in cui si esibisce anche alla Komische Oper Berlin, l'English National Opera e il Fujian Grand Theatre in Cina; è quindi protagonista di Werther di Massenet al Gran Teatro Nacional de Lima e l'Opera del Teatro Solis e canta il ruolo del Duca in Rigoletto di Verdi con il Berkshire Opera Festival.

 

In concerto, Tetelman canta la Sinfonia n. 9 di Beethoven con la San Francisco Symphony diretta da Michael Tilson Thomas e con gli Stuttgarter Philharmoniker diretti da Dan Ettinger, affiancando il soprano Kristine Opolais in una performance di gala a Mosca e con i Wurth Philharmoniker a Künzelsau. Recentemente si unisce anche alla Filarmonica di Copenhagen per un Gala Verdiano. Canta la Messa da Requiem di Verdi con il Tanglewood Music Festival e la Boston Symphony Orchestra, l'Orchestra del Festival di Milano e l'Orchestra del Greenwich Village, il Sogno di Gerontius di Elgar con l'Orchestra Now, il Requiem e lo Stabat Mater di Dvořak con la St. George's Choral Society e partecipa col soprano Nadine Sierra ad un concerto al Festival Napa Valley. Durante l'estate tiene una serie di concerti in Austria, Spagna e Lettonia al fianco di Karel Mark Chichon e della superstar Elina Garanča. È inoltre protagonista del recital A la lluna de València insieme a Ramón Tebar e ospite a Copenaghen per il 169° Gala per il compleanno del Tivoli Festival e in Svezia per un Gala in onore di Birgit Nilsson.

 

Debutta con i complessi artistici di Fondazione Arena in occasione del Gala La Bohème di San Silvestro, in scena al Teatro Filarmonico di Verona il 31 dicembre 2022.

IMPORTANT! CHANGE OF PERFORMANCE TIME 7 JUNE 2024.

"La Grande Opera Italiana Patrimonio dell'Umanità" will start at 8:30pm instead of 9:10pm.

Access allowed before 8:10pm.

Chiudi

Ha partecipato a

Soci Fondatori e Partner

Founding Members

Major Partner Arena di Verona Opera Festival