Marco Malvaldi: biografia e carriera

 

Marco Malvaldi è nato a Pisa nel 1974, ha frequentato fra il 1992 ed il 2005 il dipartimento di Chimica e Chimica Industriale dell'Università di Pisa, dove si è laureato, ha conseguito un dottorato di ricerca ed è stato assegnista di ricerca. In seguito è stato assegnista di ricerca per due anni presso il dipartimento di Farmacia.

 

Si è affermato nel panorama della narrativa italiana grazie alla serie del BarLume di Pineta, dedicata alle indagini poliziesche del barista di provincia Massimo e di un gruppo di anziani signori che frequentano il suo locale.

 

Dopo La briscola in cinque (2007), Il gioco delle tre carte (2008) e Il re dei giochi (2010), ha pubblicato Odore di chiuso (2011), romanzo di ambientazione tardo ottocentesca che ha come protagonista lo scrittore e gastronomo Pellegrino Artusi. Tra le sue opere del periodo si segnalano anche Il telefono senza fili e La battaglia navale, ultimo romanzo del ciclo del BarLume, che frattanto diviene una popolare serie televisiva prodotta da Sky Cinema. Seguono Le regole del gioco, il racconto per bambini Leonardo e la marea, il romanzo Buchi nella sabbia e L'infinito tra parentesi.

 

Tra il 2017 e il 2018 ha scritto Negli occhi di chi guarda e Le due teste del tiranno, un viaggio nella matematica dal teorema di Pitagora agli algoritmi di Google; è poi la volta de L'architetto dell'invisibilePer ridere aggiungere acquaLa misura dell'uomo e A bocce ferme.

 

Nel 2019 ha pubblicato il romanzo a quattro mani Vento in scatola (insieme al detenuto Glay Ghammouri) e il saggio Caos (con Stefano Marmi); nel 2020 un nuovo giallo "artusiano" dal titolo Il borghese Pellegrino e uno di divulgazione scientifica dal titolo La direzione del pensiero. Nel 2021 un giallo dei “vecchietti” dal titolo Bolle di sapone, uno sul calcio ed i suoi numeri con titolo Rigore di testa insieme a Paolo Cintia e uno scientifico con titolo Il secondo principio. Nel 2022 un giallo scritto a quattro mani con Samantha Bruzzone intitolato Chiusi fuori per ragazzi con Mondadori Ragazzi.

WICHTIG! ÄNDERUNG DER AUFFÜHRUNGSZEIT 7. JUNI 2024.

„La Grande Opera Italiana Patrimonio dell'Umanità“ beginnt um 20:30 Uhr statt um 21:10 Uhr.

Einlass ist vor 20.10 Uhr möglich.

Chiudi

Ha partecipato a

La Traviata 2022

Un Domestico di Flora/ Un Commissionario

Soci Fondatori e Partner

Gründungsmitglieder

Major Partner Arena di Verona Opera Festival