Julian Kovatchev 
Direttore d'orchestra 
Direttore Musicale e Direttore Principale della Daegu Symphony Orchestra e Direttore Artistico e Musicale al Teatro del Giglio di Lucca, Julian Kovatchev dopo i primi studi a Sofia, frequenta il Mozarteum di Salisburgo. Vinta una borsa di studio, studia a Berlino direzione d’orchestra con Herbert Ahlendorf e successivamente con Herbert von Karajan.
Debutta in Italia al Teatro Verdi di Trieste con Jenůfa di Janácek, diventando ospite regolare dei maggiori teatri italiani, alla testa di importanti orchestre italiane ed estere.
Inoltre, per diversi anni, riveste il ruolo di Direttore Principale della Filarmonica di Sofia, è Direttore Ospite dell’Orchestra Sinfonica di Zagabria e Principale Direttore Ospite al Teatro Verdi di Trieste.
Il suo repertorio abbraccia opere quali: I Capuleti e i Montecchi e Norma di Bellini, Carmen di Bizet, La Sposa venduta di Smetana, The Rake’s progress di Stravinsky, Les Dialogues des Carmélites di Poulenc, Il Trovatore, Un Ballo in maschera, Rigoletto, La Forza del destino, La Traviata e Nabucco di Verdi, Madama Butterfly, La Bohème, Tosca di Puccini, Orphée et Eurydice di Gluck, Alcina di Händel, Cavalleria rusticana di Mascagni, Pagliacci di Leoncavallo, La Vedova allegra di Lehár, Romeo et Juliette di Gounod, Werther di Massenet.
Parallelamente alla lirica svolge anche una intensa attività sinfonica in Italia e all’estero. Prende parte al prestigioso Tuscan Sun Festival di Cortona, con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino e dirige l’Orchestra Regionale della Toscana in una serie di concerti.
Ottiene grande successo con Madama Butterfly a San Francisco, Cagliari e Seattle, Lucia di Lammermoor di Donizetti a Trieste, Tosca a Dresda e a Lucca, La Traviata e La Bohème a Dresda, Falstaff a Seoul, Otello di Verdi a Budapest, Il Matrimonio segreto di Cimarosa a Ravenna, Norma di Bellini a Cagliari oltre a concerti a Catania, Ankara, Praga, Cagliari, Bratislava, Praga, Las Palmas, Cagliari, Budapest e Lucca.

All’Arena di Verona debutta nel 2006 con Cavalleria rusticana e Pagliacci, ed il Gala di fine estate, ritorna con La Traviata nel 2007, Carmen nel 2009 e nel 2012 e Aida e Carmen nel 2010.
Nel 2011 sempre dal podio areniano dirige Nabucco, La Traviata del 2 luglio e la serata evento, in diretta su RaiUno, Lo Spettacolo sta per iniziare. Nel 2013 dirige Nabucco e partecipa al Gala della lirica 2013 condotto da Antonella Clerici e trasmesso in televisione.
Prende parte allo spettacolo Verdi, nostro Shakespeare - Viaggio in musica e parole in scena al Teatro Romano di Verona.
Torna per il Festival areniano 2014 per dirigere Aida, Carmen e lo spettacolo Roberto Bolle & Friends.

Al Teatro Filarmonico di Verona debutta nel 2002 con Un Ballo in maschera; dirige quindi numerosi concerti nelle seguenti stagioni sinfoniche, il balletto Cenerentola di Prokof’ev nel 2006, l’oratorio sacro Resurrexi di Alberto Colla nel 2007 (poi offerto al Santo Padre Benedetto XVI in Vaticano), Attila di Verdi nel 2008, le operette Il Paese dei campanelli di Ranzato nel 2008 e La Vedova allegra di Lehár nel 2010, I Pagliacci di Leoncavallo nel 2012, il balletto Cercando Verdi di Renato Zanella e il Concerto dei giovani solisti del Conservatorio E.F. Dall’Abaco nel 2013.
Torna al Filarmonico per dirigere il sesto appuntamento della Stagione Sinfonica 2014-15.


Ottobre 2014 
 
 
In scena
Quarto Concerto RistoriSabato 29 Novembre
alle ore 20:30
in Teatro Ristori
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner