Franz Peter Schubert 
Compositore (1797- 1828)

Franz Schubert nacque in una famiglia di musicisti nella Vienna del 1797. Suo padre suonava il violoncello, suo fratello Ignaz il pianoforte e Ferdinand il violino. Già in tenera età il padre gli insegnò a suonare il violino e Ignaz gli insegnò a suonare il pianoforte, e il suo grande talento non tardò a svelarsi. Quando i componenti della sua famiglia si accorsero delle enormi capacità di Franz, nonostante le difficili condizioni economiche fecero di tutto perché lui potesse ricevere una buona educazione. A undici anni Franz venne così mandato in un seminario per coristi, dove si trovò spesso a dover patire la fame e il freddo e dove in generale non si sentiva molto a suo agio. In ogni caso, quando riuscì ad ambientarsi in questa nuova realtà, il suo atteggiamento mutò e si lasciò completamente assorbire dai suoi studi musicali, in cui trovava infinito piacere. Qui strinse una serie di amicizie profonde, in particolare con Josef von Spaun, fondatore dell'orchestra studentesca, di cui anche Schubert fece parte, che rimase un intimo amico del compositore per tutta la vita. Franz ebbe inoltre la possibilità di incontrare Antonio Salieri, che rimase molto colpito dal talento di questo ragazzino.

Nel 1812 la madre di Schubert morì e fu proprio in quest'anno, durante le vacanze, che la famiglia formò un quartetto d'archi con Franz che suonava la viola, i fratelli Ignaz e Ferdinand il violino e il padre il violoncello. Dal 1811 al 1814 Franz compose proprio per questo gruppo musicale i suoi primissimi quartetti per archi. Altre composizioni che possono essere attribuite con certezza ai suoi primi anni come compositore sono la Fantasia in sol per due pianoforti (1810), i Sei Minuetti per fiati (1811) e la canzone Hagars Klage (1811).

Numerose sono le composizioni del 1813 e la loro varietà testimonia la ricchezza della sua esperienza musicale. L'influenza di Salieri è evidente in molti dei canoni vocali, che sono principalmente esercizi di contrappunto, e nei vari arrangiamenti dei versi di Metastasio. Altre canzoni composte in quest'anno si basano su arrangiamenti di Schiller, Hölty e Matthisson, e una traduzione di Herder di Vital Spark of Heavenly Flame (Verklärung) di Pope. Si ricordano poi alcune Danze Tedesche per quartetti per archi e per sei archi, il più bello dei quali, in mi bemolle, con un finale della più alta qualità schubertiana, venne pubblicato nel 1840 come op. 125 no. 1.

Schubert restò in seminario fino al 1813 e continuò poi a studiare per un altro anno per diventare insegnante come il padre. Quest'ultimo escludeva il far musica dalla sua lista delle professioni convenienti, e questo impedì a Franz di diventare un bambino prodigio, pianista-compositore, come Mozart. Anche se continuò a far lezione con Salieri fino alla fine del 1816, la sua formazione musicale era ormai finita. Nel 1814 la Messa in Fa di Schubert venne eseguita in occasione del centenario della Chiesa di Liechtental, all'interno della chiesa stessa. In quest'occasione fu Schubert in persona a dirigere l'orchestra. Dieci giorni dopo la messa fu replicata nella cappella di corte di S. Agostino: entrambi i concerti portarono al giovane compositore un ampio consenso di pubblico. Dopo il grande successo di queste messe, ispirato dalla lettura del Faust di Goethe, Schubert mise in musica i versi che oggi sono conosciuti come Gretchen am Spinnrade: questo fu il suo primo vero e proprio capolavoro.

Facendo l'insegnante il compositore riusciva senza problemi a trovare tempo per scrivere tuttta la musica che, in quel periodo, gli risuonava incessantemente nella testa e il 1815 fu infatti l'anno in cui il compositore concepì la maggior parte di tutta la sua produzione artistica: in questo periodo completò sia la Seconda Sinfonia in si bemolle sia la Terza Sinfonia in re, nonché numerose danze per pianoforte solo, due sonate, un gruppo di dieci variazioni su un tema originale in fa e un breve quartetto per archi in sol minore. Nel 1815 Schubert mise inoltre in musica quattro testi drammatici: Der vierjährige Posten, Fernando, Claudine von Villa Bella e Die Freunde von Salamanka. Nello stesso anno compose infine 145 canzoni, tra le quali la più importante è Erlkönig.

Nell'autunno del 1815 Schubert fece la conoscenza di Franz von Schober, che si trovava a Vienna per studiare legge. Schober, un giovanotto molto colto, coetaneo di Schubert, era andato in cerca personalmente del compositore perché aveva sentito alcuni dei suoi brani che gli erano piaciuti molto. Nonostante Schober incoraggiasse Schubert a dedicarsi completamente alla composizione e ad abbandonare il mondo dell'insegnamento, il compositore fece domanda per assumere la carica di professore di musica in una scuola di tirocinio per insegnanti delle elementari a Ljubljana, ma la sua richiesta venne respinta. Nel maggio del 1816 von Spaun e il suo amico Josef Witteczek andarono ad abitare insieme e la loro casa divenne lo scenario di numerosi concerti serali dedicati completamente alla musica di Schubert: queste serate iniziarono ad essere conosciute come Schubertiade. Finalmente Schober riuscì a fare in modo che il compositore abbandonasse la sua attività di insegnante: nel 1816 Schubert andò provvisoriamente a vivere nella casa della facoltosa madre di Schober. In quest'anno compose la Messa in do, le tre sonate per violino e pianoforte e il Quartetto per archi in mi. Tra le canzoni, che ammontano a più di cento, è compresa anche Der Wanderer che divenne molto popolare. Schober presentò Franz al baritono Johann Michael Vogl, e i due iniziarono a esibirsi insieme in numerosi salotti del tempo.

Nel 1818 il compositore ottenne un incarico come insegnante di musica nella famiglia di Johann Esterhazy in Ungaria. Anche se il suo lavoro risultò piuttosto picevole, i suoi allievi erano adorabili e aveva moltissimo tempo libero, Schubert rimase con la famiglia Esterhazy soltanto per un'estate per tornare poi a vivere a Vienna con l'amico Mayrhofer e continuare la sua strada come compositore. Nel 1820, grazie all'interessamento del baritono Vogl, il Kärthnerthor Theatre commissionò a Schubert un'opera, i Zwillingsbrüder. Nel contempo il Theatre-an-der-Wien ingaggiò Schubert perché scrivesse un'altra opera, Zauberharfe. Sfortunatamente entrambe le produzioni si rivelarono un fallimento e Schubert si ritrovò al punto d'inizio. I suoi amici decisero di trovare un editore per pubblicare i migliori brani del compositore, ma per un motivo o per l'altro nessuno era interessato alla proposta. Alla fine, nel 1821, i suoi amici decisero di pubblicare loro stessi gran parte della sua produzione musicale: quest'iniziativa non riuscì tuttavia ad alleviare l'angosciante povertà del compositore. A questo seguì poi persino il fiasco dell'opera Alfonso und Estrella. Tutte queste difficoltà portarono Schubert ad attraversare un periodo di sconforto che venne alleviato soltanto quando la Musikverein di Graz lo nominò membro onorario.

Il riconoscimento della Musikverein, nonostante non fosse poi un così grande onore e soprattutto non comportasse nessun tipo di rimunerazione, riuscì comunque a donare al compositore una certa felicità poiché rappresentava in ogni caso una forma di encomio al suo talento. Schubert decise quindi di comporre una sinfonia in onore della Musikverein, che rimase conosciuta come la Sinfonia Incompiuta, in quanto consiste soltanto di due movimenti e non di quattro. A quanto pare il compositore non fu in grado di mantenere l'alto tono di vertiginosa bellezza, sul quale era stata concepita l'intera sinfonia, così, piuttosto di comporre due movimenti a un livello decisamente inferiore rispetto ai precedenti altri due, decise di lasciarla incompiuta.

Schubert era un grande ammiratore del compositore Ludwig van Beethoven e quando venne a sapere che quest'ultimo aveva fatto degli apprezzamenti positivi riguardo ad alcuni dei suoi lavori, andò a fargli visita sul letto di morte. Schubert espresse ai suoi amici il desiderio di essere sepolto vicino a Beethoven, nel caso fosse morto di lì a breve.

Durante gli ultimi suoi anni di vita Schubert scrisse alcune delle sue composizioni più belle, come per esempio la Sinfonia in do maggiore, la Messa in mi bemolle, e alcune canzoni sentimentali, tra le quali ricordiamo il Winterreise cycle. Il 26 marzo 1828 la Musikverein di Vienna diede un concerto pubblico dedicato completamente alla musica di Schubert: fu un successo sensazionale e rappresentò l'unico momento di gloria che il compositore riuscì ad assaporare durante la sua vita.

Nell'autunno del 1828 il compositore iniziò a mostrare gravi sintomi di malattia e i medici gli consigliarono di ritirarsi in campagna. Schubert andò perciò ad abitare con il fratello Ferdinand che aveva affittato una casa a Neue-Wieden, nella periferia di Vienna. Ferdinand si prese l'impegno di occuparsi del fratello Franz durante la sua degenza. Con il passare delle settimane le condizioni di salute del compositore peggiorarono e nonostante la morte fosse ormai imminente, il compositore non voleva rendersene conto: continuò a lavorare e quando iniziò a sentirsi un pò meglio iniziò persino a fare grandi progretti per il futuro. Aveva l'intenzione di perfezionare le sue abilità di compositore e per questo motivo si stava organizzando per studiare composizione di fughe e contrappunto sotto la guida di Sechter, un importante organista di corte. Era estremamente ottimista e pensava che nel futuro i suoi lavori avrebbero riscosso molto successo, fino alla notte del 16 novembre quando venne colto dal delirio. Il 19 novembre il grande compositore morì e dopo pochi giorni venne sepolto, come aveva richiesto, nel cimitero di Währing, vicino a Beethoven. Poco dopo venne dato un concerto in suo onore e i proventi furono usati per acquistare un monumento per la sua tomba. Su questo monumento, ancora visibile al giorno d'oggi, si può leggere l'iscrizione tratta da una poesia di Franz Grillparzer; "La musica ha sepolto qui un immenso tesoro, ma soprattutto gloriose speranze". 
 
 
In scena
Primo Concerto FilarmonicoVenerdì 31 Ottobre
alle ore 20:30
in Teatro Filarmonico
Clicca qui 
 
 
^Top
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona