Renato Palumbo 
Renato Palumbo si appassiona giovanissimo allo studio del pianoforte e del canto e debutta a soli sedici anni concertando la Theresienmesse di Haydn.
Il precoce talento lo porterà appena diciannovenne sul podio del Trovatore verdiano. Il suo percorso artistico gli permette di esplorare tutti gli aspetti del teatro musicale e di coltivare con passione lo studio dei problemi legati alla tecnica vocale, alla drammaturgia del melodramma nella sua evoluzione mitteleuropea.
Affermatosi, infatti, come uno dei maggiori direttori verdiani della sua generazione, Renato Palumbo si è dedicato con eguale passione a tutto il repertorio, da Mozart a Rossini, da Bellini e Donizetti a Puccini e alla Giovane Scuola, senza trascurare i caposcuola dell’opera tedesca, Von Weber e Wagner. Frequentando anche titoli come Robert le diable e Les Huguenots di Meyerbeer o Hans Heiling di Marschner, ha maturato una visione organica e articolata dello sviluppo drammaturgico del dramma musicale e del rapporto fra teatro e vocalità, sempre vissuti nel massimo rispetto della partitura.
E’ ospite abituale dei teatri e delle principali sale da concerto più importanti del mondo e in Italia dirige regolarmente in tutte le principali fondazioni liriche, concertistiche e nei festival.

In Arena nel 1999 ha diretto Carmen e ritorna nel 2008, dopo qualche anno di assenza, con la direzione di Aida e Rigoletto.


Aggiornato a giugno 2008

 
 
 
In scena
Terzo Concerto RistoriSabato 22 Novembre
alle ore 20:30
in Teatro Ristori
Clicca qui 
 
 
^Top
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona