Àlex Ollé  

Regista

Nato a Barcellona, Àlex Ollé è uno dei sei direttori artistici della Fura dels Baus,  una delle più innovative e prestigiose compagnie teatrali del panorama scenico spagnolo.

Fondata nel 1979, la compagnia si caratterizza fin dagli inizi per la ricerca di un proprio linguaggio, in cui la partecipazione del pubblico è la chiave per lo sviluppo dello spettacolo. Le prime opere di rilievo della compagnia includono Accions del 1984, Suz/O/Suz del 1985, Tier Mon del 1988, Noun del 1990 e MTM del 1994, e riscuotono un grande successo di pubblico e critica.

In collaborazione con Carlus Padrissa, Ollé crea e dirige Mediterrani, Mar Olímpic, fulcro della cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Barcellona del 1992.

Da allora  la carriera teatrale di Ollé si contraddistingue per generi diversi: crea e dirige opere teatrali, opere liriche e spettacoli per diverse commemorazioni e manifestazioni sempre caratterizzati dall’originale linguaggio della compagnia da lui fondata.

Per quanto riguarda il teatro, nel 1998 cura la regia di F@ust 3.0, tratto da Faust di Goethe e nel 2001 di XXX, basato sul dialogo drammatico del Marchese de Sade La Philosophie dans le boudoir, entrambi in collaborazione con Padrissa; nel 2005 dirige Metamorphosis, insieme a Javier Daulte, su testo di Kafka e nel 2008 Boris Godunov con David Plana, pièce basata sul sequestro avvenuto al Teatro Dubrovka di Mosca e sul lavoro di Alexander Pushkin. Nel 2010 co-dirige con Miquel Gorriz Premier amour di Samuel Beckett, co-produzione del Chekhov International Theatre Festival di Mosca e del Grec Festival di Barcellona.

Realizza inoltre numerosi spettacoli ed eventi, sia da solo che in collaborazione con Padrissa, quali: La Navaja en el ojo per l'apertura della Biennale di Valencia 2001; Naumaquia, creato per il Forum Universale delle Culture di Barcellona nel 2004; l'apertura dei Campionati del Mondo di Ciclismo su pista a Palma nel 2007; Window of the city, mostra tematica per l'Expo 2010 a Shanghai;  Istanbul, Istanbul del 2012, in occasione del 40° anniversario della Fondazione di Istanbul per la Cultura e le Arti (IKSV).

La sua unica incursione nel mondo del cinema è Faust 5.0, un film co-diretto con Padrissa e Isidro Ortiz, che debutta nel 2001 all'International Fantastic Film Festival di Sitges e si aggiudica il premio “Méliès d'Or" nel 2003 come miglior film fantasy europeo.

Le prime opere liriche dirette da Àlex Ollé sono progetti comuni con Padrissa: L'Atlàntida  di De Falla nel 1996 e Le Martyre de Saint Sébastien di Debussy nel 1997. Seguono La Damnation de Faust di Berlioz nel 1999 al Festival di Salisburgo; DQ. Don Quijote en Barcelona con musiche di José Luis Turina al Gran Teatre del Liceu di Barcellona nel 2000; Die Zauberflöte di Mozart, nell'ambito della Ruhr Biennale, una co-produzione dell'Opéra National di Parigi e del Teatro Real di Madrid nel 2003; Il Castello del duca Barbablù di Bartók e Diario di uno scomparso di Janáček, coproduzione dell'Opéra Nazionale di Parigi e Gran Teatre del Liceu di Barcellona nel 2007.

Con la collaborazione di Valentina Carrasco, dirige nel 2009 Le Grand Macabre di Ligeti, co-prodotto dal Gran Teatre del Liceu, il Théâtre Royal de la Monnaie di Bruxelles, l’English National Opera di Londra e il Teatro dell'Opera di Roma. Nel 2010, l’opera apre il 50° Adelaide Festival of Arts in Australia.

Insieme a Padrissa nel 2010 dirige Aufstieg und Fall der Stadt Mahagonny di Kurt Weill e Bertolt Brecht, che debutta al Teatro Real di Madrid e viene trasmesso in diretta via satellite in 127 sale cinematografiche in Europa e in Messico.

Nel 2011, dirige Quartet di Luca Francesconi, basato sul dramma omonimo di Heiner Müller, che si aggiudica il prestigioso Premio Abbiati come "Migliore novità assoluta”. L'opera debutta al Teatro alla Scala di Milano in co-produzione con il Wiener Festwochen e in collaborazione con l'IRCAM di Parigi. Presenta poi anche Tristan und Isolde di Wagner al Teatro dell'Opera di Lione. Dirige Oedipe di George Enescu, co-produzione del Théâtre Royal de la Monnaie di Bruxelles e del Théâtre National de l'Opéra di Parigi.

Nel 2013 allestisce Un Ballo in maschera di Verdi in scena al Teatro dell'Opera di Sydney, produzione dell'Opera di Sidney, Teatro Colón di Buenos Aires, Théâtre Royal de la Monnaie di Bruxelles e Norwegian National Opera & Ballet di Oslo.

Inaugura il Festival Justice/Injustice ideato dall’Opera di Lione con Il Prigioniero/Erwartung.
 

Assieme a Carlus Padrissa debutta all’Arena di Verona nel 2013, firmando la regia di Aida di Verdi, produzione in scena anche al Festival areniano 2014.

giugno 2014





 
 
 
In scena
Secondo Concerto RistoriSabato 25 Ottobre
alle ore 20:30
in Teatro Ristori
Clicca qui 
 
 
^Top
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona