Almerindo d'Amato 
Musicista 
Almerindo d’Amato deve la sua formazione pianistica alla scuola catanese di Franco Cristina, alla scuola napoletana di Paolo Denza del Conservatorio “S.Pietro a Maiella” ed alla scuola romana di Tito Aprea del Conservatorio di “S.Cecilia”. Effettuati corsi di perfezionamento con Carlo Zecchi ed Alfred Cortot, ha svolto una intensa carriera concertistica prima in Italia e poi nei principali centri musicali di tutti i paesi europei, dell’Africa settentrionale, del Medio Oriente, dell’Australia e della Nuova Zelanda, dell’America Latina, degli Sta Uniti e del Canada. Nel corso di numerose tournée, ha inciso per le principali emittenti radio-televisive ed ha effettuato concerti sinfonici con celebri direttori d’orchestra: Bellugi, Bertola, Biondi, Caracciolo, Casella, Cristescu, Girad, Hoey, Pradella, Poche, Scaglia, Scimone, Spruit, Vernizzi, Zecchi ed altri. Ha presentato e divulgato prime esecuzioni di importanti autori italiani anche in famose istituzioni internazionali: Canergie Hall di New York, Mozarteum di Salisburgo, Festival internazionale delle Arti a Città del Messico, Akademie fur Musik di Darmstadt e molte altre. I suoi programmi propongono sempre una linea di organica coordinazione riferita a temi di ampio interesse artistico e culturale. Portandosi fuori dai clichets della routine concertistica, Almerindo d’Amato ha innovato il tradizionale recital, introducendo il “Concerto presentato”, quale moderna forma d’incontro musicale con il pubblico. In tale apertura d’orientamenti si colloca la sua iniziativa di Fondatore nel 1974 e primo Direttore Artistico del Festival “Incontri Musicali Romani”.
La sua arte pianistica ha incontrato l’incondizionata ammirazione del pubblico e della critica. Recentemente, invitato in tre stagioni consecutive alla Canergie Hall di New York ed alla Televisione degli Stati Uniti, Almerindo d’Amato è stato accostato dal New York Times e dal Daily News ai più prestigiosi nomi dell’attuale tradizione pianistica italiana: Arturo Benedetti Michelangeli e Maurizio Pollini.
Professore di pianoforte principale e per molti anni membro del consiglio di Direzione al Conservatorio di S.Cecilia in Roma, ha tenuto frequenti seminari presso istituzioni accademiche straniere su “La tecnica per una musicalità libera”. Pianista del “Insieme Italiano”, ha contribuito con Claudio Laurita, Vittorio Di Lotti, Umberto Spiga, Giuseppe Valenti ed Aldo D’Amico, alla valorizzazione in Italia e all’estero di un repertorio da camera ancora trascurato ma assai significativo sotto il profilo musicale e virtuosistico, con particolare riguardo alla produzione italiana dal Settecento in poi.
A tali propensioni artistiche si deve la riscoperta del Concerto in La min di Ottorino Respighi, già presentato da Almerindo d’Amato in prima mondiale moderna in USA ed accolto con standing ovation alla Music Recital Hall di Wasnington DC.

Dicembre 2010 
 
 
In scena
CarmenVenerdì 29 Agosto
alle ore 20:45
in Arena
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner