Mario Piazza 

Coreografo

Dopo aver studiato canto, pittura e ginnastica artistica Mario Piazza all’età di diciannove anni si avvicina alla danza classica e successivamente inizia un lungo percorso di specializzazione in danza contemporanea: a New York entra alla Alvin Ailey e Martha Graham School, mentre a Parigi prende lezioni da Peter Goos e Carolyn Carlson.
Danza in compagnie italiane e internazionali, fra cui i Momix di Moses Pendleton e la Lindsay Kemp Company.
Il suo percorso coreografico ha inizio con un lavoro legato alla danza contemporanea, alla multimedialità, al teatro e alle arti figurative.
Sin dai suoi esordi avvenuti nel 1987 con Tempus fugit e poi Traviata, A Selene, Baby Doll e Batmos, riceve numerosi riconoscimenti fra i quali il “Prix Volinine” al Concorso Coreografico Internazionale di Parigi, il premio per le “Performing Arts” dell’European Association for Jewish Culture di Londra, il premio “Gino Tani” per la danza contemporanea al Teatro dell’Opera di Roma e il premio “Buona Fortuna” della Rai. A questi si aggiunge la recente nomina per “Chiara fama” per la coreografia dall’Unione Nazionale Artisti e Scrittori nel 2009 e il “Premio Guido Lauri” per la danza nel 2011.
Nel 1993, insieme a Ludovic Party, fonda la compagnia Mario Piazza e presenta lavori di teatrodanza come Claustrum, Beatitudinis , Kaffe-kantate e Charlie danza Charlot.
Negli spettacoli vengono superati i confini tra le tecniche moderne della danza e le teorie che ruotano attorno al teatrodanza, o forse sarebbe meglio dire danzateatro, attraverso un linguaggio legato alle miracolose alchimie tra cinema, teatro, danza, canto e arti figurative.
Lavora nei principali teatri italiani ed esteri: Teatro di San Carlo di Napoli, Regio di Parma, Regio di Torino, Sferisterio di Macerata, Opera di Roma, Maggiodanza di Firenze, Massimo di Palermo, Opera di Sofia, in Canada, Spagna, Germania, Venezuela e Stati Uniti.
Collabora per spettacoli di prosa con i registi Lisa Natoli, Francesco Capitano, Antonio Calenda, Marco Gagliardo, Giancarlo Sepe, Gustav Kuhn, Enrico Job.
Per il cinema realizza le coreografie di Isabella Morra regia di Marta Bifano e Le Grandi Dame di Casa d’Este regia di Diego Ronsisvalle.
Produce le coreografie di Ulisse in Campania di Maria Teresa Agnesi Pinottini per le celebrazioni Mozartiane a Vienna in programma al Teatro del Castello di Schönbrunn.
Dal 1995 al 1998 è membro della giuria del Prix Volinine di Parigi e, sempre in quel periodo viene invitato dall’Unesco.
Dal 2000 al 2002 lavora con il Direttore del Ballo Micha Van Hoecke ed è coreografo ospite al Teatro Massimo di Palermo.
Per il Teatro dell’Opera di Sofia crea il balletto Ghetto su musiche Klezmer e di Goran Bregovic per il quale si aggiudica il premio per le Performing Arts assegnatogli dall’European Association for Jewish Culture di Londra.
Realizza per il Balletto di Roma una nuova e personale versione dello Schiaccianoci di Čajkovskij tutt'ora nel repertorio della compagnia.
È Direttore Artistico del Festival di Danza Contemporanea 2011 al Parco del Ninfeo a Roma.

Al Teatro Filarmonico di Verona debutta nel 2010 curando la regia e la coreografia dell’Opera da tre soldi.

Maggio 2012

 
 
 
In scena
Primo Concerto FilarmonicoVenerdì 31 Ottobre
alle ore 20:30
in Teatro Filarmonico
Clicca qui 
 
 
^Top
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona