Roberto Scandiuzzi 
BASSO 

Roberto Scandiuzzi ha studiato a Treviso, sua città natale, sotto la guida di Anna Maria Bicciato ed ha debuttato nel 1982 al Teatro alla Scala di Milano con Le Nozze di Figaro dirette da Riccardo Muti.
Ha ottenuto fama internazionale dopo il suo debutto al Covent Garden di Londra nel 1991 nel ruolo di Fiesco in Simon Boccanegra, con la direzione di Sir Georg Solti. Oggi è uno dei maggiori talenti della scena operistica ed è stato paragonato dalla critica ad Ezio Pinza e Cesare Siepi, due dei più importanti bassi del nostro secolo.

Durante la sua carriera ha cantato regolarmente nei teatri più prestigiosi del panorama internazionale, fra i quali: Metropolitan Opera, Teatro alla Scala, Opérà-Bastille di Parigi, Covent Garden, Wiener Staatsoper, Bayerische Staatsoper e Opera di San Francisco e il suo vasto repertorio spazia dai ruoli di basso verdiano ai ruoli del repertorio francese e russo; dalla Scapigliatura (Mefistofele di Boito) al Verismo (Bodoèro in La Gioconda).

Fra le sue ultime e più significative apparizioni si segnalano Mefistofele di Boito al Teatro Regio di Torino, Don Giovanni e Faust all’Opera di Roma, le nuove produzioni di Macbeth, I Quattro Rusteghi di Wolf Ferrari, La Gioconda all’Opernhaus di Zurigo e Faust al Teatro Real di Madrid.
Reduce delle interpretazioni di Don Quichotte a Tokyo, La Sonnambula (Rodolfo) a Santander, Boris Godunov al Teatro Real di Mardrid, Roberto Scandiuzzi si appresta ad interpretare Zaccaria nel Nabucco al festival lirico 2008 all'Arena di Verona.

Aggiornato giugno 2008

 
 
 
In scena
AidaMercoledì 23 Luglio
alle ore 21:00
in Arena
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner