Giovanni Pacor 

Coordinatore artistico

Dal settembre 2002 Giovanni Pacor è il coordinatore artistico della Fondazione Arena di Verona.

Inizia lo studio del violino nella sua città, Trieste, dove consegue il diploma nel 1980. Già membro dell'orchestra del Teatro Comunale perfeziona i suoi studi di direzione d'orchestra presso l'Accademia di Musica di Vienna sotto la guida di Karl Österreicher. Contemporaneamente è primo violino di spalla presso lo Stadttheater di Baden presso Vienna e segue i corsi di perfezionamento di direzione d'orchestra con Franco Ferrara.

Nel 1985 si diploma col massimo dei voti in direzione d'orchestra a Vienna con un concerto tenuto nella Sala Grande degli Amici della Musica (4ª sinfonia di Brahms) e l'anno dopo in direzione corale presso il conservatorio B. Marcello di Venezia.

Nel 1986 viene chiamato a ricoprire la figura del direttore musicale della Budapest Chamber Orchestra, incarico che manterrà fino al 1992. Con la Budapest Chamber Orchestra terrà oltre 150 concerti in tutta Europa con solisti quali J.P. Rampal, Nina Belina, Cecilia Gasdia, JESS Trio Vienna, Andras Adorian, ecc.

Dal 1991 inizia la collaborazione col Teatro Lirico Sperimentale 'A. Belli' di Spoleto come consulente musicale e direttore d'orchestra, dove dirige Sangue Viennese di Strauss e due concerti con Ruggero Raimondi, Giorgio Merighi, Elisabeth Norberg-Schulz, Leo Nucci, Roberto de Candia, Sonia Ganassi ed altri.
In questo periodo dirige una serie di concerti a Roma a Palazzo Farnese con l'Orchestra da Camera dell'Accademia Nazionale di S. Cecilia.

Dal 1993 al 1998 è il Generalmusikdirektor dello Stadttheater di Klagenfurt dove dirige Manon Lescaut, La Bohème, Tosca, Un Ballo in maschera, Messa da Requiem, Pagliacci, Cavalleria rusticana, Carmen, Così fan tutte, Il Pipistrello, Vedova allegra e vari concerti sinfonici.

Nel 1994 è al Festival di Bregenz per dirigere come assistente invitato da Fabio Luisi la Francesca da Rimini di Zandonai.

A Pisa nel 1996 ha diretto Il Signor Bruschino e La scala di seta, a Regensburg Nabucco e a Norimberga Traviata. A Milano dirige l'orchestra dei Pomeriggi Musicali e a Firenze la Camerata Fiorentina (solista Paolo Bordoni).

Dal 1996 è segretario artistico del Teatro Comunale 'G. Verdi' di Trieste.

E' stato membro di giuria ai concorsi internazionali di canto di Spoleto, Belvedere di Vienna, Zandonai di Rovereto, Mario del Monaco di Marsala. Ha diretto inoltre l'Orchestra Filarmonica di Stato Ungherese, l'Orchestra del Baden-Württemberg di Stoccarda, la Niederösterreich Tonkünstler Orchester di Vienna.

Dal 1998 è consulente musicale dell'European Opera Center di Manchester dove ha diretto in due tournée europee Lucio Silla di Mozart al Teatro Reale di Copenhagen e La scala di seta di Rossini e Il Maestro di cappella di Cimarosa al Festival 'Tibor Varga' in Svizzera.

Ha inciso La morte e la fanciulla di Schubert nella strumentazione di G. Mahler per orchestra da camera con la Budapest Chamber Orchestra, la prima edizione integrale dei Concerti per tromba di Giuseppe Torelli con Mauro Maur e i Due Divertimenti di Leo Weiner.

Ha tradotto per la prima volta in italiano la Scuola di violino di Leopold Mozart per la Ut-Orpheus di Bologna ed è sua la nuova versione ritmica di Sangue Viennese di Strauss per Weinberger-Londra/Suvini Zerboni-Milano.

Luglio 2003

 
 
 
In scena
Un Ballo in mascheraGiovedì 24 Luglio
alle ore 21:00
in Arena
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner