Maria Guleghina 
SOPRANO 

Maria Guleghina è uno dei più celebri e acclamati soprano nel mondo.

Durante la sua carriera ha collaborato con cantanti e direttori d'orchestra di livello mondiale tra i quali Luciano Pavarotti, Placido Domingo, Leo Nucci, Renato Bruson, José Cura e Samuel Ramey, Gianandrea Gavazzeni, Riccardo Muti, James Levine, Zubin Mehta, Valery Gergiev, Fabio Luisi e Claudio Abbado, oltre ad aver ricevuto riconoscimenti come  il “Giovanni Zanatello” per il suo debutto in Arena di Verona, la medaglia d'oro “Maria Zamboni”, la medaglia d'oro al festival di Osaka e nel 2001 il Premio Bellini. Per il suo impegno sociale è divenuta membro del consiglio onorario nel Comitato Paraolimpico Internazionale, nonché Ambasciatrice di Buona Volontà per l'Unicef.

Ha iniziato la sua carriera all’Opera di Stato di Minsk, debuttando dopo un anno al Teatro alla Scala di Milano nel ruolo di Amelia in Un Ballo in maschera di Verdi, diretta da Gianandrea Gavazzeni, al fianco di Luciano Pavarotti. Al Teatro alla Scala ha cantato in 14 diverse nuove  produzioni tra cui I Due Foscari, Macbeth, Nabucco e La Forza Del Destino di Verdi, Tosca e Manon Lescaut di Puccini, Fedora di Umberto Giordano, La Dama di picche di Cajkovskij.
Nel 1991 ha debuttato al Metropolitan di New York accanto a Luciano Pavarotti in Andrea Chénier di Giordano, e da allora vi è ritornata più di 130 volte con recite di Cavalleria Rusticana di Mascagni, Norma di Bellini, Adriana Lecouvreur di Cilea, Tosca, Turandot e Il Tabarro di Puccini, La Dama di picche di Cajkovskij, Macbeth, Nabucco e Aida di Verdi,ed in Sly di Wolf-Ferrari accanto a Placido Domingo (tutte produzioni trasmesse sia per radio che in televisione). Sempre nel 1991 ha debuttato alla Staatsoper di Vienna con Andrea Chénier: da allora è sempre presente nel cartellone del teatro. Nel 1995 ha esordito al Covent Garden con Fedora sempre accanto a Placido Domingo;nel 1996 si è esibita per la prima volta all’Arena di Verona (Nabucco)dove peraltro torna di frequente. Nel 1997 ha cantato per la prima volta all’Opera di Parigi in Tosca, Macbeth, Nabucco ed Attila.

Da anni  torna regolarmente ad esibirsi anche in Giappone: nel 1990 vi ha interpretato Leonora ne Il Trovatore di Verdi, oltre a registrare Otello di Verdicon Renato Bruson sotto la direzione di Gustav Kuhn. Successivamente vi è tornata in tournèe con il Metropolitan cantando in Tosca e nello stesso anno ha partecipato all'inaugurazione del New National Theatre di Tokyo in un nuovo allestimento di Aida di Franco Zeffirelli. Ha partecipato ad un tour in Giappone anche con il Teatro alla Scala interpretando Leonora ne La Forza del destino, e con la Washington Opera nel ruolo di Tosca.
Tra i suoi successi più recenti ricordiamo una serie di concerti con la Fondazione Gulbenkian di Lisbona, le recite di Tosca, Nabucco, La Forza del destino con Valery Gegiev durante il Festival "Stelle a notti bianche" del Teatro Mariinskij, Norma, Turandot e le nuovi produzioni di Macbeth, Il Tabarro e Adriana Lecouvreur al Metropolitan. Nabucco a Monaco di Baviera, Attila a Verona e il tanto atteso debutto nel ruolo di Turandot a Valencia con Zubin Mehta, oltre alla sua esibizione durante la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi invernali 2010 a Vancouver.

giugno 2010

 
 
 
In scena
Madama ButterflyVenerdì 22 Agosto
alle ore 20:45
in Arena
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner