Rafal Siwek 
BASSO 
Apprezzato interprete del repertorio verdiano, il basso polacco Rafał Siwek si distingue per le sue interpretazioni di Filippo II in Don Carlo con Zubin Mehta al Teatro Regio di Torino e con Semyon Bychkov al Bol'šoj di Mosca, Zaccaria in Nabucco al Teatro Carlo Felice di Genova con Daniel Oren e all’Opera Nazionale di Varsavia, Fiesco in Simone Boccanegra al Teatro Regio di Parma, l’eponimo Attila all’Opera Nazionale di Varsavia, e Silva in Ernani al Teatro Bellini di Catania; canta inoltre, diretto da Lorin Maazel, Luisa Miller a Valencia e Aida a São Paolo e Rio de Janeiro.

Nel 2011 debutta alla Scala nel ruolo di Sarastro in Die Zauberflöte di Mozart, alla Staatsoper di Berlino come Grande Inquisitore in Don Carlo di Verdi e alla Bayerische Staatsoper di Monaco come Timur in Turandot di Puccini e Ramfis in Aida, ruolo interpretato anche alle Terme di Caracalla a Roma; si esibisce inoltre all’Opera di Nizza nelle vesti di Hunding in Die Walküre di Wagner, all’Opera Nazionale di Varsavia come Zaccaria in Nabucco, Nerbal in Les Troyens di Berlioz e Raimondo in Lucia di Lammermoor di Donizetti.

Nel 2012 torna a Monaco nei ruoli di Wurm in Luisa Miller e Fafner in una nuova produzione di Siegfried di Wagner diretta da Kent Nagano mentre alla Staatsoper di Berlino è Grande Inquisitore in Don Carlo; debutta inoltre all’Opera di Amburgo nelle vesti di Galitski nella nuova produzione di Principe Igor di Borodin, e con la Deutsche Oper di Berlino al Festival di Peralada come Commendatore in Don Giovanni di Mozart.

L’anno verdiano del 2013 si apre all’Opera Nazionale di Varsavia con i ruoli di Filippo II in una nuova produzione di Don Carlo e Zaccaria in Nabucco; è Ramfis in Aida alla Staatsoper di Berlino, torna alla Scala di Milano per Don Carlo e alla Bayerische Staatsoper di Monaco nei panni di Sparafucile in Rigoletto di Verdi. Debutta inoltre all’Opernhaus di Zurigo in una nuova produzione di Don Giovanni diretta da Fabio Luisi, e al Bol'šoj di Mosca in una nuova produzione di Don Carlo. 

Nel 2014, interpreta Gremin in Evgenij Onegin di Čajkovskij e Sparafucile in Rigoletto a Monaco; prende parte a Don Carlo a Berlino, e torna all’Opernhaus di Zurigo in una nuova produzione di Aida e Don Carlo, entrambe dirette da Fabio Luisi; interpreta ancora Filippo II in Don Carlo al Bol'šoj di Mosca.

Molto spesso ospite di teatri italiani, veste i panni di Colline nella Bohème di Puccini al Maggio Musicale Fiorentino, Conte Rodolfo nella Sonnambula di Bellini al Teatro Verdi di Trieste, King Mark in Tristan und Isolde di Wagner all’Opera di Roma, Oroveso in Norma di Bellini al Comunale di Bologna, Wurm in Luisa Miller al Regio di Parma e al Comunale di Modena, Don Basilio nel Barbiere di Siviglia di Rossini nei teatri di Bari, Palermo e Piacenza, Timur in Turandot al Festival Pucciniano di Torre del Lago.

Svolge un’intensa attività concertistica ed effettua numerose registrazioni discografiche.

All’Arena di Verona debutta nel 2005 nelle vesti di Colline nella Bohème; torna per il Festival 2014 nel ruolo di Timur in Turandot.

Luglio 2014


 
 
 
In scena
Secondo Concerto RistoriSabato 25 Ottobre
alle ore 20:30
in Teatro Ristori
Clicca qui 
 
 
^Top
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona