Marco Vinco 
BASSO 

Grazie alle particolari doti vocali e ad un’ottima presenza scenica, maturata attraverso diverse esperienze nel teatro di prosa, il baritono veronese Marco Vinco si esibisce sui maggiori palcoscenici del mondo, fra i quali, il Teatro alla Scala di Milano, la Royal Opera House Covent Garden di Londra, l’Opéra National de Paris, il Teatro Real di Madrid, il Liceu di Barcellona, la Deutsche Oper di Berlino, il Festival di Salisburgo, il Festival di Edinburgo, il Teatro São Carlos di Lisbona, l’Opéra di Montecarlo, il Théâtre du Capitole di Tolosa, il Teatro de La Maestranza di Sevilla, il Bunka Kaikan di Tokyo, il Festival Mozart di La Coruña, il Rossini Opera Festival di Pesaro, il Teatro Comunale di Firenze, la Fenice di Venezia, il Teatro dell’Opera di Roma, il San Carlo di Napoli, il Filarmonico e l’Arena di Verona.

Collabora con direttori quali Daniele Gatti, Gianluigi Gemetti, Nicola Luisotti, Zubin Mehta, Marc Minkowski, Riccardo Muti, Alberto Zedda e con i registi Robert Carsen, Dario Fo, Mario Martone, Pier Luigi Pizzi, Gigi Proietti, Luca Ronconi, Toni Servillo e Franco Zeffirelli.

Considerato uno fra i più apprezzati interpreti del repertorio rossiniano, dal 2001 è ospite regolare del Rossini Opera Festival di Pesaro.

Fra i suoi recenti successi si segnalano: Colline nella Bohème di Puccini al Teatro alla Scala e alla Royal Opera House Covent Garden di Londra, Dulcamara nell’Elisir d’amore di Donizetti alla Semperoper di Dresda, Don Basilio nel Barbiere di Siviglia di Rossini e La Clemenza di Tito di Mozart al Teatro Verdi di Trieste, Figaro nelle Nozze di Figaro di Mozart al New National Theatre di Tokyo; prende parte alla Missa Sanctae Caeciliae di Haydn con l’Orquesta Nacional de Espana in Madrid e alla Messa n. 3 di Bruckner con l’Orquesta Sinfonica de la Radiotelevision Espanola di Madrid.

Incide per numerose etichette discografiche.

Debutta all’Arena di Verona nel 2009 interprete di Don Basilio nel Barbiere di Siviglia e interpreta lo stesso ruolo anche nel 2011; torna nel 2012 nel ruolo di Leporello in Don Giovanni di Mozart e di Timur in Turandot di Puccini.

Al Teatro Filarmonico di Verona debutta nel 2003 nella Bohème, nei panni di Colline.

Torna al Filarmonico nei panni di Talbot in Maria Stuarda di Donizetti per la Stagione Opera e Balletto 2013-2014 e, in occasione del Concerto di Pasqua, interpreta lo Stabat Mater di Rossini nell’ambito della Stagione Sinfonica della Fondazione Arena di Verona.


aprile 2014





 
 
 
In scena
Ottavo Concerto FilarmonicoSabato 26 Aprile
alle ore 20:00
in Teatro Filarmonico
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookFlikrYou TubePinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner