Marco Vinco 
BASSO 

Parallelamente agli studi universitari in Giurisprudenza, che conclude brillantemente nel 2002, il baritono veronese Marco Vinco studia canto con Ivo Vinco e si diploma con lode al Conservatorio “Lucio Campiani” di Mantova.
Grazie alle particolari doti vocali e ad un’ottima presenza scenica, maturata attraverso diverse esperienze nel teatro di prosa, si esibisce sui maggiori palcoscenici del mondo collaborando con importanti registi e direttori d’orchestra.
Considerato uno fra i più apprezzati interpreti del repertorio rossiniano, dal 2001 è ospite regolare del Rossini Opera Festival di Pesaro.
Nel corso della sua carriera prende parte ad importanti produzioni fra le quali si segnalano: La Bohème di Puccini alla Royal Opera House Covent Garden di Londra, al Teatro alla Scala di Milano e al Maggio Musicale Fiorentino; Don Giovanni di Mozart alla San Francisco Opera e alla Suntory Hall di Tokyo, Il Burbero di buon cuore di Martin y Soler al Liceu di Barcellona, L’Italiana in Algeri di Rossini all’Opéra National di Parigi, Matilde di Shabran di Rossini al Covent Garden di Londra, Anna Bolena di Donizetti a Lione e al Théâtre des Champs-Èlisées di Parigi, Le Nozze di Figaro di Mozart a Budapest, alla Monnaie in Bruxelles e a Las Palmas, I Puritani di Bellini a La Coruña, nonché una serie di importanti debutti a Teatr Wielki di Poznan: Silva in Ernani e Ramphis in Aida di Verdi, Escamillo in Carmen di Bizet e Oroveso in Norma di Bellini; debutta inoltre il ruolo di Don Alfonso in Lucrezia Borgia di Donizetti all’Opera Nazionale di Varsavia.
Nel corso della stagione 2013/14 debutta al New National Theatre di Tokyo nel ruolo di Figaro nelle Nozze di Figaro, interpreta Leporello in Don Giovanni al Teatro Massimo di Palermo e Dulcamara nell’Elisir d’amore di Donizetti alla Semperoper di Dresda.
Svolge inoltre un’intensa attività concertistica e incide per numerose etichette discografiche.

Debutta all’Arena di Verona nel 2009 nelle vesti di Don Basilio nel Barbiere di Siviglia di Rossini interpretando lo stesso ruolo anche nel 2011; nel 2012 interpreta Don Giovanni e Turandot di Puccini; torna nel 2014 nel ruolo di Timur in Turandot.

Al Teatro Filarmonico di Verona debutta nel 2003 nella Bohème, nei panni di Colline; nel 2014 interpreta lo Stabat Mater di Rossini in occasione del Concerto di Pasqua, è Talbot in Maria Stuarda di Donizetti e torna nelle vesti di Colline nella Bohème.

Novembre 2014

 
 
 
In scena
Quarto Concerto RistoriSabato 29 Novembre
alle ore 20:30
in Teatro Ristori
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner