Bruno de Simone 
BARITONO 

Interprete di riferimento in tutte le produzioni dell’opera buffa settecentesca allestite negli ultimi anni, Bruno de Simone è regolarmente ospite dei più prestigiosi teatri, istituzioni musicali e festival italiani e internazionali: Teatro alla Scala di Milano, Rossini Opera Festival di Pesaro, Maggio Musicale Fiorentino, Teatro Regio di Torino, Teatro Comunale di Bologna, Arena di Verona, Teatro la Fenice di Venezia, Teatro di San Carlo di Napoli, Teatro dell’Opera di Roma, Accademia Nazionale di Santa Cecilia e all’estero Vienna, Tokyo, Barcellona, Madrid, Washington, San Francisco, Amsterdam, La Coruña (Festival Mozart), Berlino (Deutsche Oper e Staatsoper), Monaco, Ginevra, Zurigo, Liegi e molti altri.

Collabora con i più grandi direttori d’orchestra tra i quali ricordiamo Roberto Abbado, Bruno Campanella, Riccardo Chailly, Daniele Gatti, Jesús López-Cobos, Zubin Mehta, Riccardo Muti, Donato Renzetti, Alberto Zedda.

Nel repertorio rossiniano, in cui vanta ben sedici ruoli, ottiene importanti successi di pubblico e di critica che gli valgono il prestigiosissimo “Rossini d’oro” quale interprete ideale di Don Bartolo nel Barbiere di Siviglia; inoltre canta come Don Magnifico nella Cenerentola, Taddeo nell’Italiana in Algeri, Raimbaud in Le Comte Ory, Germano nella Scala di Seta, Pacuvio nella Pietra del Paragone e del poeta Isidoro in Matilde di Shabran.

Interpreta numerose volte Don Pasquale sia nel ruolo del titolo che in quello del Dottor Malatesta e L’Elisir d’amore di Donizetti nei panni di Dulcamara e Belcore.

La grande abilità interpretativa nelle parti comiche e buffe si affianca a quella di ruoli appartenenti al genere serio e semiserio: Varbel in Lodoïska di Cherubini, Kyoto nell’Iris di Mascagni, Lescaut in Manon Lescaut di Puccini, Marcello nella Bohème di Puccini, L'Amore delle tre melarance di Prokof’ev, Falstaff di Verdi sia nel ruolo del titolo che in quello di Ford, Michonnet in Adriana Lecouvreur di Cilea.

Di particolare interesse le sue interpretazioni di Gianni Schicchi di Puccini nel ruolo del titolo al Concertgebow di Amsterdam diretto da Chailly e Fra Melitone nella Forza del destino di Verdi al Teatro Regio di Torino e successivamente a Firenze diretto da Mehta, i ruoli mozartiani di Don Alfonso in Così fan tutte, di Figaro e del Conte di Almaviva nelle Nozze di Figaro. Tra i suoi recenti successi ricordiamo L’Elisir d’amore a Bilbao e al Teatro la Fenice di Venezia, Adriana Lecouvreur e La Forza del destino a Barcellona, La Cenerentola all'Opera National di Parigi, Il Barbiere di Siviglia alla Staatsoper di Berlino.

All’Arena di Verona debutta nel 2007 come Don Bartolo nel Barbiere di Siviglia, opera che interpreta anche nel 2009 e nel 2011. Nel 2012 è Leporello in Don Giovanni di Mozart.

Al Teatro Filarmonico di Verona debutta nel 1988 interpretando Taddeo nell’Italiana in Algeri di Rossini; canta poi L’Idolo cinese di Paisiello e I Turchi amanti di Cimarosa nel 1997, L’Elisir d’Amore di Donizetti e le Donne curiose di Wolf-Ferrari nel 2003, Barbiere di Siviglia nel 2006. Nel 2012 interpreta Kyoto in Iris di Mascagni.

Torna per la Stagione Lirica 2012-2013 nei panni di Dulcamara nell’Elisir d’amore di Donizetti.


aprile 2013

 
 
 
In scena
TurandotSabato 26 Luglio
alle ore 21:00
in Arena
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner