Wolfgang Amadeus Mozart 

Compositore (1756-1791)

Genio indimenticabile e forse irraggiungibile, autore di opere ai vertici dell'intera storia della creatività umana, Wolfgang Amadeus Mozart nacque a Salisburgo il 27 gennaio 1756 da Leopold e Anna Maria Pertl.

Nell'aprile del 1764 i Mozart raggiunsero Londra, dove J. Ch. Bach, maestro di cappella a corte, accolse il piccolo Wolfgang come un collega e suonò con lui. Qui il bambino-prodigio ebbe modo di conoscere C. F. Abel, dal quale apprese la tecnica del clarinetto, e il celebre operista G. Manzuoli che gli rivelò la tecnica del belcanto. Lo stesso J. Ch. Bach influenzò profondamente lo stile con cui il piccolo Mozart in questo periodo compose le Sinfonie K16 e K19 e parecchie sonate per clavicembalo e per altri strumenti. Sempre a Londra, dove Giorgio III e la regina Carlotta presenziavano sempre incantati alle sue improvvisazioni al cembalo, il ragazzo venne introdotto al melodramma italiano, assistendo a rappresentazioni di Piccinni, Galuppi, Ferrandini, Giardini, Vento, Cirri, Graziani, Paradies, compositori che avrebbero poi esercitato una profonda influenza su di lui.

Una volta tornato a Salisburgo, Wolfgang compose nel 1767 l'oratorio L'obbligo del primo comandamento, commissionato dall'arcivescovo, una cantata, un offertorio, un prologo e una tragedia. Da questo momento in poi, a soli undici anni, iniziò l'intensa e feconda attività compositiva di Mozart. Questa non ebbe tregua sino alla morte, arrivando ad assommare, secondo il catalogo cronologico compilato nel 1862 da Ludwig Köchel, ben 626 composizioni.

 
 
 
In scena
Roméo et JulietteGiovedì 28 Agosto
alle ore 20:45
in Arena
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner