Vladimir Fedoseev 

Direttore d'Orchestra

Vladimir Fedoseev, nato a San Pietroburgo, studia a Mosca all’Accademia Musicale Gnessin e al Conservatorio Čajkovskij con il Professor Leo Ginzburg.
Nel 1971 è invitato da Evgenij Mravinsky a dirigere la Filarmonica di Leningrado. Il successo di questo concerto è tale da far seguire molti altri inviti e da avviare la sua carriera internazionale.
Nel 1974 viene nominato Direttore Artistico e Principale dell’Orchestra Sinfonica della Radio di Mosca, oggi conosciuta come Orchestra Sinfonica Čajkovskij. Nell’arco di tre decenni in questa posizione, Vladimir Fedoseev ha creato un rapporto molto speciale con i musicisti che sotto la sua guida hanno compiuto tournées di grande successo in Germania, Austria, Svizzera, Scandinavia, Gran Bretagna, Spagna, Stati Uniti, Sud America, Hong Kong, Giappone, Malesia e Australia. Inoltre è stato Direttore Principale della Sinfonica di Vienna dal 1997 al 2004 e anche con questa orchestra ha tenuto numerose tournées in Austria e nel mondo: tra le varie apparizioni, particolarmente rilevanti sono state le esibizioni nei Gurrelieder di Schönberg, nel Requiem di Verdi e il ciclo completo delle opere sinfoniche di Beethoven al Musikverein e alla Konzerthaus di Vienna, culminate in una rappresentazione della Missa solemnis.
Vladimir Fedoseev è tornato recentemente al Musikverein e alla Konzerthaus per celebrare il centenario di Šostakovič, oltre al 75° anniversario della sua orchestra moscovita.
Negli ultimi anni ha collaborato come Direttore Ospite con numerose orchestre internazionali, fra cui la Bayerischer Rundfunk, la Filarmonica di Colonia, la Gewandhaus di Lipsia, la Filarmonica di Berlino, la Tonhalle di Zurigo (dove dirige ogni stagione) e tutte le principali orchestre di Parigi. Nel 1996 è stato nominato Direttore Ospite Principale della Filarmonica di Tokyo.
Nella stagione 2004/05 ha debuttato con l’Orchestra di Cleveland e le Sinfoniche di Detroit e Pittsburgh.
Molto apprezzato anche in campo operistico, Fedoseev è Direttore Ospite Principale dell’Opernhaus di Zurigo, dove ha diretto con grande successo, tra le altre, Attila, Un Ballo in maschera e Otello di Verdi, Una vita per lo zar di Glinka, Chovanščina di Musorgskij, Evgenij Onegin di Čajkovskij e nel maggio 2005, la prima mondiale de La Sposa dello zar di Rimskij-Korsakov e un nuovo balletto su musiche di Mahler con la coreografia di Heinz Spoerli.
Altri impegni di rilievo hanno compreso Il Demone di Rubinštein per il Festival di Bregenz nel 1997 e L’Amore dei Tre Re di Montemezzi nel 1998. Ha inoltre diretto alla Scala di Milano, al Teatro dell’Opera di Vienna, ai Teatri Comunali di Firenze, Roma e Bologna. Nell’estate 2003 ha diretto una nuova produzione della Volpe astuta di Janáček e una prima del Don Quichotte di Massenet.
Impegni degli ultimi mesi hanno previsto concerti con l’Orchestre Philharmonique de Radio France per la riapertura della storica Salle Pleyel di Parigi, una versione concertistica della Iolanta di Čajkovskij a Lisbona e Lugano, oltre a un esteso tour europeo con l’Orchestra Sinfonica Čajkovskij.

Nel 1996 Vladimir Fedoseev ha ricevuto il prestigioso premio russo per i Servizi alla Madre Patria e, lo stesso anno gli è stata riconosciuta dalla Repubblica Austriaca la Croce d’Argento per i servizi alla cultura. Nel 2002 la città di Vienna lo ha omaggiato con la sua più importante onorificenza, la Stella d’Oro; nel 2005, in coincidenza con il 75° anniversario dell’Orchestra Sinfonica Čajkovskij, il Presidente Austriaco gli ha consegnato il più alto riconoscimento nazionale, la Croce d’Onore per le Arti e le Scienze.

Febbraio 2007

 
 
 
In scena
CarmenVenerdì 25 Luglio
alle ore 21:00
in Arena
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner