Julian Reynolds 

Direttore d'Orchestra

Nato a Londra nel 1962, Julian Reynolds avvia lo studio del pianoforte all'età di quattro anni, per poi proseguirlo sotto la guida di Albert Ferber e Noretta Conci alla Hochschule für Musik di Vienna. Debutta come solista in un recital alla Wigmore Hall London e nel 1984 è finalista al Concorso Busoni di Bolzano.

All'età di 18 anni è diventato pianista ed assistente alla direzione (di direttori del calibro di Claudio Abbado e Leonard Bernstein) dell'European Community Youth Orchestra (ECYO). E' Claudio Abbado che, nel 1980, lo avvia alla direzione. Debutta in veste di direttore d'orchestra prendendo parte ad una tournée europea (con concerti al Rossini Opera Festival di Pesaro, all'Evian Festival ed alla Queen Elizabeth Hall di Londra), sul podio dell'European Chamber Orchestra Per Musica.

Nel 1986 è stato nominato Assistente alla Direzione Musicale alla Nederlandse Opera di Amsterdam, dove ha avuto modo di avviare fortunate collaborazioni con Hartmut Haenchen ed Edo de Waart, Riccardo Chailly, Hans Vonk, Sir Simon Rattle, Alberto Zedda e Pierre Boulez. Negli stessi anni ha preso parte a produzioni in altre istituzioni teatrali e concertistiche olandesi: l'Opera Zuid (Madama Butterfly e Prihody Lisky Bistrousky/Cunning Little Vixen), il Concertgebouw di Amsterdam (Norma e Die lustige Witwe), oltre che la Radio Philharmonic, Netherlands Philharmonic e la Rotterdam Philharmonic Orchestra.

Fuori dall'Olanda, è stato Direttore Ospite della Kirov Opera al Maryinsky Theatre di San Pietroburgo dal 1991 al 1995, dove ha debuttato nella Traviata (protagonista Elena Prokina) e dove ha successivamente diretto Don Carlos, Samson et Dalila (con Olga Borodina) e Le nozze di Figaro.
Fra gli altri impegni si segnalano il concerto di apertura del Melbourne International Festival (Die Jahreszeiten di Haydn) ed un concerto con l'Orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli, il debutto tedesco con Otello allo Staatstheater Stuttgart, una nuova produzione di Luisa Miller allo Staatstheater Mainz e l'esordio sul podio della Deutsche Oper am Rhein nella prima assoluta della sua orchestrazione dei Lieder di Alma Mahler (registrati in CD).

Julian Reynolds ha recentemente compiuto il debutto in Nord America nella produzione della Canadian Opera Company dell'Italiana in Algeri ed ha diretto Carmen al Teatro Regio di Parma.

La sua discografia comprende l'incisione delle Ouvertures di Rossini, di Ma Mère l'Oye (descritta dalla BBC Radio 3 quale la migliore versione in commercio), Le Carnaval des animaux di Saint-Saens per la Globe Records. Come pianista ha registrato opere per piano e violino di Beethoven, Schubert e Schumann, con il violinista Johannes Leertouwer.

Julian Reynolds vanta un'intensa attività anche come pianista accompagnatore in recital. Ha collaborato a lungo con Dmitri Hvorostovsky in Russia e nei festival di Aix-en-Provence, Salisburgo ed Edimburgo. Ha inoltre accompagnato il soprano Charlotte Margiono, il mezzosoprano Susan Graham e Kiri Te Kanawa, con la quale collabora tuttora.

All'inizio della stagione 1999/2000 Julian Reynolds è stato nominato Direttore Ospite Principale della Nederlandse Opera, dove ha diretto la produzione di Dario Fo dell'Italiana in Algeri, Le nozze di Figaro con Jürgen Flimm, la nuova produzione di Elisir d'amore prodotta da Guy Joosten. Direttore Artistico del Festival Azahar in Spagna, ha ivi diretto produzioni dell'Italiana in Algeri e La traviata, seguite da Manon a Malaga.

Imminenti le direzioni di Adelina al Rossini Opera Festival, di una produzione di Carsen di Gianni Schicchi a Lussemburgo, di Carmen all'Arena di Verona e di Schwanda der Dudelsackpfeifer al Wexford Opera Festival.

Luglio 2003

 
 
 
In scena
Madama ButterflyMartedì 2 Settembre
alle ore 20:45
in Arena
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner