Daniele Zanfardino 
TENORE 

Nato a Napoli e diplomatosi in canto con il massimo dei voti, Daniele Zanfardino vince numerosi concorsi internazionali, fra i quali il “Mattia Battistini” di Rieti, debuttando il ruolo del Conte d’Almaviva nel Barbiere di Siviglia di Rossini.
Nella stagione 2000-2001 al Teatro di San Carlo di Napoli prende parte alla Bohème di Puccini diretta da Enrique Mazzola, Ariadne auf Naxos di Strauss sotto la guida di Gustav Kuhn, I Due Foscari di Verdi diretto da Nello Santi, La Sonnambula di Bellini diretta da Roberto Tolomelli, Don Carlo di Verdi diretto da Gabriele Ferro e Il Barbiere di Siviglia, direzione di Renato Palumbo, regia di Filippo Crivelli.
Negli anni seguenti si esibisce costantemente nei più importanti teatri internazionali (Festival della Valle d’Itria, Teatro di San Carlo di Napoli, Fenice di Venezia, Verdi di Busseto, Verdi di Trieste, Verdi di Treviso, Lirico di Cagliari, Bellini di Catania, Rossini Opera Festival, Teatro Liceo di Salamanca, La Monnaie di Bruxelles, Staatsoper di Berlino, Grand Théâtre di Ginevra, Schlosstheater Sanssouci di Potsdam, Opera Royal de Wallonie di Liegi), collaborando con registi e direttori d’orchestra di fama internazionale (Ugo Gregoretti, Antonio Calenda, Dario Fo, Michele Mirabella, Daniele Abbado; Giuliano Carella, Marcello Rota, Marcello Viotti, Manlio Benzi, Christopher Franklin, Yoram David, Donato Renzetti, Rinaldo Alessandrini, René Jacobs, Corrado Rovaris, Antonello Allemandi, Gabriele Ferro, Claudio Scimone).
Fra le produzioni più significative cui prende parte: Mosè in Egitto, L’Italiana in Algeri, Il Viaggio a Reims, Il Turco in Italia, Il Signor Bruschino, La Cambiale di Matrimonio, La Cenerentola, L’Occasione fa il ladro, La Scala di seta, Stabat Mater di Rossini; Il Duello comico e Le Due contesse di Paisiello; L’Incoronazione di Poppea, Il Ritorno di Ulisse in patria, Il Combattimento di Tancredi e Clorinda di Monteverdi; Falstaff di Verdi, Il Cappello di paglia di Firenze di Rota, Il Matrimonio segreto di Cimarosa, Requiem di Mozart, Carmina Burana di Orff, Messiah di Händel.
Nel 2012 debutta in Don Pasquale di Donizetti al Teatro Comunale di Ferrara, ritorna a Liegi con L’Equivoco stravagante di Rossini, canta la Petite messe solennelle di Rossini al Lingotto di Torino e al Ponchielli di Cremona, il Don Quichotte di Massenet al Lirico di Cagliari, La Metamorfosi di Silvia Colasanti al Maggio Musicale Fiorentino, L’Italiana in Algeri al Bellini di Catania.
Nel 2013 interpreta Lindoro nell’Italiana in Algeri all’Opéra Royal de Wallonie sotto la direzione di Bruno Campanella e debutta al Concertgebouw di Amsterdam con La Scala di seta, canta la Petite messe solennelle alla Royal Liverpool Philharmonic, e debutta al Teatro dell’Opera di Roma in Don Pasquale di Donizetti diretto da Bruno Campanella.

Debutta al Teatro Filarmonico di Verona, per la Stagione Opera e Balletto 2013-2014, nel ruolo di Lindoro nell’Italiana in Algeri.

Gennaio 2014
 
 
 
In scena
Quarto Concerto RistoriSabato 29 Novembre
alle ore 20:30
in Teatro Ristori
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner