Brandon Jovanovich 
TENORE 

Vincitore nel 2007 del Richard Tucker Award, Brandon Jovanovich si distingue sui maggiori palcoscenici internazionali per l’interpretazione appassionata di personaggi chiave dell’opera francese, italiana, tedesca e slava. Acclamato in innumerevoli ruoli, il San Francisco Examiner ha proclamato il suo Pinkerton “colpito dalla forza di una rivelazione. Alto, biondo e straordinariamente bello… un’esecuzione vocale, resa con una potenza naturale e profonde sfumature baritonali.”

Nella stagione 2011/2012, Jovanovich canterà sui maggiori palcoscenici internazionali: sarà Don José alla Deutsche Opera di Berlino e alla Bayerische Staatsoper; Bacchus in Ariadne auf Naxos al Lyric Opera di Chicago; Cavaradossi in Tosca all’Oper Köln e alla Canadian Opera Company, e debutterà il ruolo principale in Don Carlos alla Houston Grand Opera. Sul versante concertistico, si esibirà alla Hollywood Bowl nella Nona Sinfonia e Fantasia Corale di Beethoven, con la Los Angeles Philharmonic diretta da Rafael Frühbeck de Burgos, ed eseguirà l’Ottava Sinfonia di Mahler con la Gürzenich Orchester Köln.

La stagione 2010/2011 di Jovanovich si apre in estate nel ruolo di Pinkerton nella produzione di Madama Butterfly all’Opera di Santa Fe. In autunno, canta Don José nella Carmen al Gran Teatre del Liceu a Barcellona, al Lyric Opera di Chicago e al Metropolitan di New York (dove aveva riscosso grande successo al debutto nella produzione di Richard Eyre), stavolta al fianco di Elina Garanca. Appassionato anche alle opere moderne, Jovanovich si esibisce a Palermo nella première di Senso di Marco Tutino. Canta quindi Don José a Pechino e termina la stagione all’Opera di San Francisco, dove debutta i ruoli di Froh (Rheingold) e Siegmund (Die Walküre) nell’acclamata produzione di Francesca Zimbello, sotto la direzione di Donald Runnicles.

La stagione 2009/2010 è segnata dal debutto di Jovanovich al Metropolitan nel ruolo di Don José in una nuova produzione di Carmen al fianco di Olga Borodina, e dal debutto come Bacchus nell’Ariadne auf Naxos al Lyric Opera di Chicago. Canta inoltre Luigi nel Tabarro all’Opera di San Francisco diretto da Patrick Summers, Boris nel Katya Kabanova al Lyric Opera di Chicago al fianco di Karita Mattila, e Pinkerton in Madama Butterfly all’Opera di Dallas. Fuori dai confini nazionali, Jovanovich interpreta Steva in Janáček’s Jenůfa alla Bayerische Staatsoper, Il Principe nella Rusalka di Dvořák al Glyndebourne Festival, di cui è stata poi pubblicata una registrazione su etichetta indipendente Glyndebourne.

Nelle stagioni precedenti, Jovanovich debutta al Festival di Glyndebourne come Don José nella Carmen di David McVicar, diretta da Stéphane Denève; inaugura quindi la stagione alla Houston Grand Opera cantando Turiddu in Cavalleria Rusticana; canta Don José al Washington National Opera, Die Vögel di Walter Braunfels all’Opera di Los Angeles diretto da James Conlon; debutta il ruolo di Peter Grimes al Teatro San Carlo di Napoli; canta Levin nella première mondiale di Anna Karenina alla Florida Grand Opera e all’Opera Theatre di St. Louis; Cavaradossi all’Opera Nazionale di Bordeaux alla de Vlaamse Opera; Turiddu all’Opera di Dallas e all’Opera di Palm Beach, Pinkerton al New York City Opera e all’Opera di Stoccarda; Sergei nella Lady Macbeth di Mtsensk alla Austin Lyric Opera; i ruoli principali in Candide al Teatro San Carlo di Napoli, Werther al Opéra de Lille. Apre quindi la stagione dell’Opera di Dallas cantando Macduff nel Macbeth; canta Turiddu nella produzione di Cavalleria Rusticana di Stephen Lawless al New York City Opera; Cavaradossi all’Opera di Seattle; debutta il ruolo del Principe in Rusalka all’Opera del Minnesota e la sua interpretazione in Les Contes d’Hoffmann alla Scala viene definita una rivelazione dal Corriere della Sera: “dizione perfetta, stile di canto sano, che è sinonimo di elegante, e timbro da vero tenore… un' Araba Fenice.”. Il suo trionfante debutto come Pinkerton nella Madama Butterfly all’Opera di San Francisco fa il giro delle sale cinematografiche americane, mentre nella colonna sonora del film James Bond – Quantum of Solace sono inclusi estratti da una sua interpretazione di Cavaradossi registrata al Bregenzer Festspiele nel 2007.

Nato a Billings, in Montana, Brandon Jovanovich studia alla Northern Arizona University e alla Manhattan School of Music. Due volte vincitore alle audizioni del Metropolitan Opera National Council, è stato uno dei membri fondatori del programma Seattle Young Artists del 1998, nonché membro del programma Santa Fe Opera Apprentice nel 1996/1997, dove gli è stato conferito l’Anna Mackay Award. Fra gli altri riconoscimenti, il Crawley Award dalla Young Patronesses of the Opera/Florida Grand Opera Voice Competition, e nel 2004 il prestigioso premio ARIA.

Maggio 2012

 
 
 
In scena
Settimo Concerto FilarmonicoGiovedì 17 Aprile
alle ore 20:00
in Teatro Filarmonico
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookFlikrYou TubePinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner