Reinhard Seehafer 

Reinhard Seehafer studia direzione d’orchestra, composizione e pianoforte a Berlino e Weimar con Kurt Masur e Rolf Reuter ottenendo la qualifica di direttore con Leonard Bernstein e Otmar Suitner. Ancora studente, nel 1980, consegue il Premio “Felix Mendelssohn-Bartholdy”.
Nel 1982, dopo i successi raggiunti con Madama Butterfly di Puccini, ottiene un incarico alla Komische Oper di Berlino dove collabora con registi e coreografi di grande spessore artistico come Harry Kupfer, Joachim Herz e Tom Schilling.
Nel 1989 diventa Direttore principale e Direttore artistico del teatro lirico di Görlitz e nel 1991 istituisce il progetto artistico interculturale EUROPERA di cui è Direttore artistico fino al 1998. 
Dirige orchestre di fama mondiale: la Gewandhausorchester di Lipsia, la Staatskapelle di Dresda, la MDR Leipzig Sinfonieorchester, l’Orchestra Filarmonica di Dresda e la Berlino Konzerthausorchester, l’Arthur Rubinstein Philharmonic Orchestra di Lodz, la Borusan Istanbul Philharmonic Orchestra, l’Orchestra Nazionale del Teatro Bol’šoj di Minsk, l’Orquesta Sinfonica Nacional di Bogotà, l’Orchestra Filarmonica di Belgrado e la Jerusalem Symphony Orchestra, l’Orchestra Sinfonica di Roma, la Israel Sinfonietta, l’Orchestra Sinfonica Siciliana, l’Orquestra Sinfônica do Teatro Nacional Brazil e l’Orquesta Sinfonica del Estado de México.
Lavora con grandi artisti come Theo Adam, Jessye Norman, Ivry Gitlis, Hillel Zori, Uto Ughi, Rainer Goldberg, Konstantin Kulka, Michel Lethiec, Mischa Maisky, Simon Trpceski, Johannes Moser.
Il suo repertorio spazia da quello tradizionale a quello più moderno ed include anche nuove produzioni e anteprime e vanta circa 800 produzioni operistiche: La Bohème, Tosca e Turandot di Puccini, La Traviata, Otello e Rigoletto di Verdi, Fidelio di Beethoven, Die Zauberflöte, Don Giovanni, Così fan tutte di Mozart, Albert Herring di Britten, Jenůfa di Janáček, Der Freischütz di Weber, Die lustigen Weiber von Windsor di Nicolai, Carmen di Bizet, Orphée et Eurydice di Gluck, Roméo et Juliette e Margarethe di Gounod, Il Violino di Rothschild di Veniamin Fleishman, Candide di Bernstein.
Come pianista si esibisce in Francia, Polonia, Austria, Repubblica Ceca, Slovacchia e Italia, con solisti della Deutsche Oper Berlin, Semperoper Dresden, Staatskapelle Weimar, Gewandhaus-Quartett di Lipsia e la New York Philharmonic.
Come compositore la sua produzione si caratterizza per una vivace pluralità: oltre alla musica da camera e alla lirica, le grandi opere sinfoniche occupano una posizione centrale. Le composizioni principali: Parable, il Trio Six variations sur une theme des trouveres, Amadeus-Fantasy, Land of Enchantment, Piano-Quintet.
Nel 2010 riceve il “Gellert Prize” per gli straordinari successi artistici conseguiti nella Germania centrale.
Dal 1998 è fondatore e Direttore musicale della Europa Philharmonie.
Recentemente è impegnato, oltre che con la stagione dell’Europa Philharmonie, come Direttore ospite con la Sofia Philharmonic Orchestra, la Philharmonia Moments Musicaux di Taipei, l’Amazonas Filarmônica di Manaus, l’Orchestra Sinfonica di Bahia, l’Orquesta Sinfónica de la UANL di Monterrey, l’Orchestra Sinfonica Siciliana e al Festivals in South-Korea and Japan. 

Nel 2012 debutta al Teatro Filarmonico di Verona alla guida dell’Orchestra dell’Arena con Pulcinella di Stravinsky e Il Mandarino meraviglioso di Bartók.

Torna per dirigere lo spettacolo di balletto Omaggio a Roland Petit in scena al Teatro Filarmonico di Verona per la Stagione di balletto 2012-2013 della Fondazione Arena.

 

Marzo 2013







 
 
 
In scena
Primo Concerto FilarmonicoDomenica 2 Novembre
alle ore 17:00
in Teatro Filarmonico
Clicca qui 
 
 
^Top
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona