Paolo Pecchioli 
BASSO 

Nato a Firenze, studia tecnica vocale con numerosi maestri tra i quali Renata Scotto, Carlo Bergonzi, Elio Battaglia e Leo Nucci. E’ vincitore di numerosi concorsi nazionali e internazionali.

Debutta nel 1990 con Il Filosofo di Campagna di G. Galuppi in cui interpreta il ruolo di Don Tritemio. Da quel momento in poi si sono susseguite innumerevoli produzioni in Italia (Teatro Regio di Torino, Teatro Comunale di Firenze, Teatro Comunale di Bologna, Teatro Carlo Felice di Genova, Teatro Regio di Parma, Teatro Lirico di Cagliari, Teatro Arcimboldi di Milano, Teatro Verdi di Busseto, Festival di Macerata, Festival Pucciniano di Torre del Lago, Luglio Musicale Trapanese oltre che Milano, Cosenza, Siena, Livorno, Lucca, Savona, Sassari, Arezzo, Pistoia, Ravenna) e all’estero (Teatro Liceu di Barcellona, Carnegie Hall di New York, Washington Opera, Dallas Opera, Pittsburgh Opera, Sächisische Staastoper di Dresda, Grange Park e Holland Park a Londra, Valencia, Murcia, Mosca, Amsterdam, Rotterdam, Dublino, Corea).

Ha avuto modo di collaborare con diversi importanti direttori d’orchestra tra i quali Zubin Mehta, Alan Curtis, Eve Queler, Esa-Pekka Salonen, Piero Bellugi, Romano Gandolfi, Stefano Ranzani, Bruno Campanella, Giancarlo Andretta, Paolo Olmi.

Tra i ruoli al suo attivo Selim ne Il Turco in Italia, Don Basilio ne Il Barbiere di Siviglia di Rossini e Bartolo ne Il Barbiere di Siviglia di Paisiello, Alidoro ne La Cenerentola, Gaudenzio ne Il Signor Bruschino, Orbazzano in Tancredi, Don Prudenzio ne Il Viaggio a Reims, Don Alfonso in Così fan tutte, Figaro ne Le Nozze di Figaro, il ruolo del protagonista in Don Pasquale, Dulcamara ne L’Elisir d’Amore, Mustafà ne L’Italiana in Algeri, Assur in Semiramide, Pistola in Falstaff, il Fiolosofo nel Chérubin di J. Massenet, Raimondo in Lucia di Lammermoor, Colline ne La Bohème, Oroveso in Norma, Il Conte Rodolfo ne La Sonnambula, Il conte di Walter in Luisa Miller, Silva in Ernani, il Re e Ramfis in Aida, Zaccaria in Nabucco, Banquo in Macbeth, Cesare in Cleopatra di L. Rossi, Escamillo in Carmen, Sir Humphrey Davenaut in Der Vampyr di H. Marschner.

Per quanto riguarda la musica sacra il suo repertorio comprende il Requiem di G. Verdi e oratori di Mozart, lo Stabat Mater di Rossini, Haydn, Bach, Händel, Verdi e Boccherini.

Recentemente ha riscosso grande successo come Mustafà, suo cavallo di battaglia, ne L’Italiana in Algeri al Teatro Verdi di Trieste all’Opera di Dallas, alla Austin Lyric Opera in Texas e all’Opera di Pittsburgh, in Pennsylvania, dove ha inoltre cantato Don Basilio ne Il Barbiere di Siviglia di Paisiello. Altrettanto applaudita è stata la sua interpretazione di Colline ne La Bohème al Festival Pucciniano di Torre del Lago.

E’ stato Alidoro ne La Cenerentola al Teatro Verdi di Sassari, Gessler nel Guglielmo Tell alla Concertgebouw di Amsterdam, il Re in Aida al Verdi di Salerno e Ramphis sempre nell’Aida a Praga con l’Orchestra Sinfonica di Praga diretta da Marcello Rota, Paolo Albiati in Simon Boccanegra a Oviedo e Pietro sempre nel Simon Boccanegra al Teatro Regio di Parma, Messa da Requiem di G. Verdi in Piazza della Signoria a Firenze, Fra Melitone ne La Forza del Destino al Festival di Macerata, Ramphis in Aida a Praga e Bartolo ne Il Barbiere di Siviglia a Beirut e Damasco.

Tra gli impegni futuri interpreterà Nourabad ne Les Pêcheurs de perles al Teatro Filarmonico di Verona nel corso della Stagione Artistica 2010/2011.

29 marzo 2011

 
 
 
In scena
Primo Concerto FilarmonicoVenerdì 31 Ottobre
alle ore 20:30
in Teatro Filarmonico
Clicca qui 
 
 
^Top
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona