Elena Popovskaja 
SOPRANO 

Nata a Mosca, dove ha studiato composizione e musicologia al Gnessins Musical College, Elena Popovskaya si è diplomata nel 1997 al Conservatorio di Stato di Mosca, sotto la guida di Klara Kadinskaya.

Vincitrice del premio speciale al “Concours International de Chant” di Toulouse (1996), collabora regolarmente con la Chamber Opera e con la Novaya Opera di Mosca, dove ha interpretato ruoli quali Elisabetta (Maria Stuarda di Donizetti), Santuzza (Cavalleria Rusticana di Mascagni), Gertrude (Hamlet di Thomas), Liza (Pikovaja dama di Čajkovskij), Gorislava (Russlan and Liudmila di Glinka) e Kupava (The Snow Maiden di Rimskij-Korsakov).

Nel 2006 ha cantato il ruolo di Abigaille (Nabucco di Verdi) alla Novaya Opera.
Nel 2007 ha debuttato con successo alla Monnaie di Bruxelles nel ruolo di Renata in The Fiery Angel di Prokof'ev.
Fra i suoi successi più recenti si segnalano il debutto nel ruolo del titolo in Turandot di Puccini alla Latvian National Opera, ed in seguito interpretato a Torre del Lago. Ha cantato inoltre il ruolo di Liza (Pikovaja dama) alla Latvian National Opera e in una nuova produzione alla Bolshoi Opera (con la direzione di Mikhail Pletnev), Ortrud nel Lohengrin di Wagner alla Novaya Opera di Mosca (con la direzione di Jan Latham-Koenig) e ha preso parte all’esecuzione della Sinfonia n.14 di Shostakovich al Festival di Belgrado.

Nel 2009/10 ha interpretato con grande successo Turandot al Teatro Coccia di Novara, a Mantova e Lucca; ha cantato poi in Elektra di Richard Strauss a Bolzano, Piacenza, Modena e Ferrara, Pikovaja dama al Teatro Mariinsky di San Pietroburgo e Manon Lescaut di Puccini al Teatro Comunale di Modena.

giugno 2010

 
 
 
In scena
Secondo Concerto RistoriSabato 25 Ottobre
alle ore 20:30
in Teatro Ristori
Clicca qui 
 
 
^Top
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona