Giorgio Giuseppini 
BASSO 

Giorgio Giuseppini vince nel 1991 la prima edizione del Concorso Internazionale di Canto di Loano a Savona, canta al Teatro Regio di Torino in due Messe di Mozart e debutta il ruolo del Conte nelle Nozze di Figaro di Mozart al Teatro Cavour di Imperia.
Le sue numerose interpretazioni lo vedono interprete di opere verdiane come Aida nel ruolo di Ramfis, Rigoletto nel ruolo del Conte di Monterone, Il Trovatore come Ferrando, Nabucco come Zaccaria, La Forza del destino nei panni del Padre Guardiano, I Masnadieri nel ruolo di Massimiliano, Macbeth come Banquo, Don Carlo nel ruolo di Filippo II, Simon Boccanegra come Jacopo Fiesco, Jérusalem come Roger, I due Foscari come Jacopo Loredano; inoltre prende parte a opere di Donizetti quali Maria Stuarda nel ruolo di Giorgio Talbot, Lucia di Lammermoor nelle vesti di Raimondo Bidebent e Caterina Cornaro; e ancora alle pucciniane Turandot nel ruolo di Timur e La Bohème nel ruolo di Colline.
Canta nei panni di Ulderico in Sigismondo, interpreta il basso nella Petite Messe Solennelle, Basilio nel Barbiere di Siviglia e Osiride in Mosè in Egitto di Rossini; è Calcante in Medea di Pacini, Oroveso in Norma e Rodolfo nella Sonnambula di Bellini; Papa Clemente VII in Benvenuto Cellini di Berlioz; Il Commendatore in Don Giovanni di Mozart; Alvise Badoèro nella Gioconda di Ponchielli; Le Bailli in Werther di Massenet (inciso su CD); Creonte in Medea di Cherubini.
È ospite dei più importanti teatri internazionali.
Collabora più volte con i direttori Colin Davis, Daniele Gatti, Daniel Baremboim, Valery Gergiev, Gianandrea Gavazzeni, Zubin Mehta, Riccardo Muti, John Nelson, Daniel Oren, Riccardo Chailly, Claudio Abbado e Frühbeck de Burgos.
Nel 2009 è Timur in Turandot al Teatro del Liceu di Barcellona, e Ramfis nella prestigiosa Aida diretta da Daniel Barenboim. Da ricordare l’interpretazione di Panthée in Les Troyens di Berlioz diretto da Valerij Gergiev con la regia della Fura dels Baus al Palau de les Artes di Valencia. Nel 2011 interpreta Filippo II nel Don Carlo verdiano al MET di New York e nella successiva tournée in Asia. Fra gli ultimi impegni segnaliamo Ferrando nel Trovatore al Teatro La Fenice di Venezia e successivamente all’Opéra de Nice, Filippo II in Don Carlo a Francoforte e Nabucco a Macerata.

All’Arena di Verona debutta nel 2010 nel ruolo di Ferrando nel Trovatore.
Nel 2011 è Frère Laurent in Romeo et Juliette di Gounod, ruolo che riprende anche nel 2012 e nel 2013; inoltre nel 2012 interpreta Ramfis in Aida e Timur in Turandot di Puccini.

Torna all’Arena per il Festival 2014 nel ruolo di Timur in Turandot e di Frère Laurent in Roméo et Juliette.


agosto 2014

 
 
 
In scena
Primo Concerto RistoriSabato 18 Ottobre
alle ore 20:30
in Teatro Ristori
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner