Paolo Olmi 

Direttore d'Orchestra

Paolo Olmi è stato allievo di Franco Ferrara e Massimo Pradella. Dirige produzioni operistiche e concertistiche in tutto il mondo (Europa, America del Nord e del Sud, Asia e Australia), oltre che presso le maggiori istituzioni concertistiche e teatrali italiane. Nel 1986 ha iniziato la carriera internazionale dirigendo una tournée della English Chamber Orchestra con solista Mstislav Rostropovich, toccando i maggiori teatri italiani, tra i quali la Scala di Milano.

Si è dedicato poi ad importanti produzioni operistiche: Mosé in Egitto all'Opera di Roma (ripreso poi alla Staatsoper di Monaco di Baviera su invito di Wolfgang Sawallisch); Guglielmo Tell al Théatre des Champes Elysées di Parigi con la regia e le scene di Pier Luigi Pizzi (che gli è valso il Grand Prix della critica francese per il miglior spettacolo dell'anno 1989); Nabucco in forma di concerto alla Royal Festival Hall di Londra; Manon Lescaut al Teatro Colon di Buenos Aires.

Nel 1992 ha riscosso grande successo all'appena inaugurato Teatro Carlo Felice di Genova con la prima edizione in tempi moderni de Le Siège de Corinthe di Rossini, di cui è stata realizzata anche un'edizione discografica.

Nel 1994 ha diretto a Londra il Requiem di Verdi con la Royal Philharmonic Orchestra, una nuova produzione de Il Barbiere di Siviglia al Teatro Comunale di Firenze, il Mosé in Egitto alla Royal Opera House Covent Garden. Nel dicembre dello stesso anno ha diretto un fortunato nuovo allestimento de Le Nozze di Figaro di Mozart all'Opéra di Lione, ripreso anche a Parigi. In Francia ha poi diretto a Strasburgo gli allestimenti di Tosca, Don Carlos, Ernani e, in occasione della celebrazione della fine del semestre di presidenza italiana presso l'Unione Europea nel giugno 1996, Stabat Mater di Rossini. Nello stesso anno ha diretto Madama Butterfly a Copenhagen e Don Pasquale a Chicago.

Dal 1992 dirige regolarmente alla Deutsche Oper di Berlino ( La Forza del Destino, Il Trovatore, La Fanciulla del West e Aida), Amburgo (Il Barbiere di Siviglia e La Forza del Destino), Stoccarda (Otello e Il Barbiere di Siviglia) e Dresda (Boheme).

Nel 1999 ha diretto Elisir d'Amore nell' appena restaurato Teatro Reale di Madrid e, nel settembre 1998, ha inaugurato il nuovissimo Teatro dell'Opera di Shanghai in Cina con Aida, allestita dal Teatro Comunale di Firenze. Ha diretto anche a Pechino Otello di Verdi, in un allestimento del Covent Garden, nel novembre 2000. In Oriente è spesso ospite del Festival Internazionale di Macau.

Paolo Olmi è impegnato anche in una intensa attività in ambito sinfonico. Ha infatti diretto, tra le altre, l'Orchestra dell'Accademia di Santa Cecilia di Roma, la Tokyo Philharmonic, la Staatskapelle di Dresda, l'Orchestra di Radio France, \l'Orchestre National de France, la Royal Philharmonic Orchestra, la London Philharmonic Orchestra e la BBC Orchestra di Londra, l'Orchestra del Gewandhaus di Lipsia, le Orchestre Sinfoniche di Dallas, Pittsburg e Oslo, la Jerusalem Symphony, l'Orchestra del Covent Garden di Londra, l'Orchestra di Montecarlo. Con l'Orchestra dello Schleswig-Holstein ha diretto una importante tournée in Germania che ha toccato la Philhamonie di Berlino, la Alte Oper di Francoforte e la Philharmonie am Gasteig di Monaco di Baviera. Dal 1991 al 1993 è stato direttore ospite principale e consulente artistico dell'Orchestra Sinfonica della Rai di Roma, con la quale ha registrato per la televisione italiana l'integrale delle Sinfonie di Mendelssohn.

Nel 1997 ha diretto il Concerto di Natale di Tirana offerto dal Governo Italiano e dalla RAI al Governo Albanese, e il 5 novembre 1998 ha diretto in occasione del ventesimo anno di pontificato di Giovanni Paolo II un concerto che è stato ripreso in mondovisione alla presenza del Pontefice.

Nel gennaio 2001 ha partecipato alle celebrazioni verdiane dirigendo il coro e l'orchestra della BBC di Londra nella Basilica di San Paolo Fuori le Mura a Roma oltre che in altre città italiane.

Tra gli ultimi impegni di Paolo Olmi, ricordiamo il Festival di Istanbul dove ha diretto i complessi di Santa Cecilia impegnati insieme alla Filarmonica della Scala nelle commemorazioni di Bellini e Verdi, Rigoletto nel porto di Rotterdam per le celebrazioni di "Rotterdam città della cultura 2001" e il grande successo ottenuto al Concertgebouw di Amsterdam dirigendo Les Vespres Siciliennes di Verdi.

Negli ultimi anni è spesso ospite del New National Theatre di Tokyo, dove ha diretto Un Ballo in Maschera, Nabucco e Messa di Requiem, L'elisir d'amore(di cui è stato prodotto un dvd) e Lucia di Lammermoor e dove tornera' nel 2003 per Norma.

Dopo il grande successo ottenuto con Andrea Chenier al Teatro Regio di Torino poche settimane fa, prossimi impegni di Paolo Olmi saranno al Palafenice di Venezia, sempre con Andrea Chenier, al Concertgebouw di Amsterdam per concerti sinfonici e per Jerusalem di Verdi e al Teatro Verdi di Trieste per Così fan Tutte nello storico allestimento di Giorgio Strehler.
Svolge periodiche master class per orchestra presso una delle migliori accademie di musica inglesi, la Guildhall School of Music di Londra,con la quale il 16 aprile prossimo eseguirà il tradizionale Concerto di Pasqua trasmesso da Rai 3.

Maggio 2003

 
 
 
In scena
Quarto Concerto RistoriSabato 29 Novembre
alle ore 20:30
in Teatro Ristori
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner