Marzia Falcon 
Ballerino 

Marzia Falcon ha compiuto i propri studi di danza classica con Luciana De Fanti a Mestre e a diciassette anni è entrata a far parte della compagnia Il Corpo e la Mente di Venezia.
In pochi anni si è affermata come solista e prima ballerina nei più importanti teatri italiani, lavorando con coreografi quali Amedeo Amodio, Jeoffrey Cauley, Roberto Fascilla, Vittorio Biagi, Ulderico Manani, Leda Loiodice, Luc Bouy ed a Toulouse, in Francia, con Michèle Lazes.
Nel 1984 è entrata nella compagnia di danza Ensemble di Micha Van Hoecke, con la quale, a tutt'oggi, continua a esibirsi nei più prestigiosi teatri internazionali.
La sua curiosità e le sue doti l'hanno portata a cimentarsi come prima ballerina in diversi contesti, vale la pena ricordare la commedia musicale (Se il tempo fosse un gambero con Enrico Montesano, coreografia di Franco Miseria, regia di Pietro Garinei), e la televisione (di cui ricordiamo Fantastico 9 del 1988 e le partecipazioni come ospite a programmi quali Europa Europa, Sotto le stelle e Trash).
Ha ballato con i grandi nomi della danza tra i quali ricordiamo: Carla Fracci, Luciana Savignano, Raffaele Paganini, Daniel Ezralow, George Iancu, Steve La Chance, Andrè De La Roche, Alessandro Molin, Umberto De Luca, Ruben Celiberti, Igor Yebra, Marco Pierin, Giuseppe Picone.
È stata protagonista di vari festivals e gala dedicati alla danza come Stelle italiane della danza a Madrid, il galà M come Mozart al Festival delle Ville Vesuviane, il gala internazionale La Grande danza a Palermo, il galà del premio Danza & Danza a Bolzano.
Ha partecipato più volte al Ravenna Festival, ed è stata protagonista de La Muette de Portici di Auber, Ecate in Macbeth di Verdi, Elena in Faust di Gounod e la Regina della Notte nello spettacolo omonimo, tutti con la coreografia e la regia di Micha Van Hoecke.
Tra gli spettacoli più significativi a cui ha preso parte menzioniamo ad esempio il musical Un Americano a Parigi con la coreografia di Luciano Cannito; Le Troiane, da Euripide e Seneca, creazione di Van Hoecke, nella quale ha danzato nel ruolo di Elena per il Teatro Stabile di Catania; La Tempesta shakespeariana con la coreografia di Fabrizio Monteverde, dove ha impersonato Calibano al fianco di Vladimir Malakov, e le Laudes Evangelii di Leonide Massine dove ha interpretato Rachele, ambedue produzioni della Fondazione Arena di Verona.
Sempre con la Fondazione Arena di Verona ha danzato nel ruolo della Sacerdotessa in Aida di Verdi con la coreografia di David Parsons.
Al Teatro Filarmonico ha partecipato nella stagione 2009-2010 a L'Opera da 3 soldi nel ruolo di Jenny delle Spelonche.
Nel 2009 ha partecipato allo spettacolo Baccanti di Euripide nel ruolo di Agave danzante coreografia e regia di Van Hoecke.
Molti i premi che le vengono assegnati: ricordiamo “Settembre al Borgo Città di Caserta” (1988), Premio “Positano” (1989), “Danza & Danza” (1989 e 1990), “Premio per la Danza Città di Grosseto” (1999), Premio “Anita Bucchi” (2009) come miglior interprete femminile della stagione di danza 2008-2009.

Febbraio 2010

 
 
 
In scena
Quarto Concerto RistoriSabato 29 Novembre
alle ore 20:30
in Teatro Ristori
Clicca qui 
 
 
^Top
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona