Francesco Meli 
TENORE 

Francesco Meli inizia gli studi di canto a diciassette anni con Norma Palacios al Conservatorio "Paganini" di Genova, e li prosegue con Vittorio Terranova. Nel 2002 debutta in Macbeth di Verdi, Petite messe Solennelle di Rossini e Messa di gloria di Puccini, teletrasmessa per la RAI, al Festival dei due Mondi di Spoleto. Si esibisce poi a Lisbona, Bologna, nel Circuito Lombardo, al Teatro La Fenice di Venezia, al Comunale di Firenze, al Carlo Felice di Genova, a Zurigo, Verona, Torino. 


Debutta al Teatro alla Scala di Milano in Les Dialogues des Carmelites di Poulenc diretto da Riccardo Muti, dove torna per Otello di Verdi, Idomeneo e Don Giovanni di Mozart, Maria Stuarda di Donizetti e Der Rosenkavalier di Strauss. Nel 2005 inaugura le stagioni del Rossini Opera Festival di Pesaro in una nuova produzione di Bianca e Falliero, del Teatro Carlo Felice di Genova con Don Giovanni e del Teatro alla Scala di Milano con Idomeneo di Mozart. Canta poi per tre anni consecutivi all’apertura della Stagione a Pesaro, e torna regolarmente a Milano, Parigi, Valencia, Lione, Firenze, Tokyo, Vienna e Parma.


Debutta a Parigi in Don Giovanni al Théâtre des Champs-Élysées, dove torna per un nuovo Falstaff di Verdi e a Lione nella Sonnambula di Bellini a fianco di Nathalie Dessay. A Vienna prende parte a Così fan tutte di Mozart diretto da Riccardo Muti e a una nuova Anna Bolena di Donizetti; a Tokyo canta in Maometto II di Rossini e al Covent Garden in Rigoletto di Verdi. Dal 2009 abbandona progressivamente i ruoli del Belcanto del primo Ottocento in favore di ruoli più lirici: dopo i debutti nei Lombardi alla prima crociata e Simon Boccanegra di Verdi e Werther di Massenet a Parma, si esibisce a Macerata ancora nei Lombardi alla prima crociata, al Metropolitan di New York in Rigoletto, a Vienna in Simon Boccanegra, a Parma in Un Ballo in maschera di Verdi, alla Fenice nel Trovatore di Verdi, a Washington in Werther ed a Los Angeles nei Due Foscari di Verdi. 


Nell’anno verdiano apre con una nuova produzione di Simon Boccanegra all’Opera di Roma diretta da Muti. Di recente interpreta Riccardo in Un Ballo in maschera all’Accademia di Santa Cecilia, diretto da Antonio Pappano. Canta in recital a Londra, Tokyo, Oslo, Poznan e interpreta Messa da Requiem di Verdi con Daniele Gatti, Lorin Maazel, Gianandrea Noseda e Yuri Temirkanov. Incide DVD del Requiem di Verdi, Anna Bolena e I Lombardi alla prima crociata.

Al Teatro Filarmonico debutta nell’ambito della Stagione Sinfonica 2005-2006; nel 2013 torna al Filarmonico nel ruolo di Nemorino nell’Elisir d’amore di Donizetti.

All’Arena di Verona debutta nel ruolo del Conte di Almaviva nell’edizione del Barbiere di Siviglia del 2007 ripresa nel 2009; ritorna nel 2011 nei panni di Alfredo Germont nella Traviata, ruolo che interpreta anche per il Festival del Centenario 2013.


giugno 2013

 
 
 
In scena
Ottavo Concerto FilarmonicoSabato 26 Aprile
alle ore 20:00
in Teatro Filarmonico
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookFlikrYou TubePinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner