Giovanna Casolla 
SOPRANO 

Giovanna Casolla esordisce a Spoleto al Festival dei Due Mondi, partecipando a Napoli Milionaria di Nino Rota con la regia di Eduardo De Filippo. Nel 1982 debutta al Teatro alla Scala di Milano nel Tabarro di Puccini e in Fedora di Giordano diretta da Gianandrea Gavazzeni.


Nel 1986 canta per la prima volta al Metropolitan di New York nella parte di Eboli in Don Carlo di Verdi e vi torna nel 1991 nel ruolo del titolo in Tosca di Puccini accanto a Plácido Domingo. Seguono importanti interpretazioni nei titoli più significativi del repertorio operistico: Andrea Chénier di Giordano, La Gioconda di Ponchielli, Carmen di Bizet, La Forza del Destino di Verdi, Adriana Lecouvreur di Cilea, La Wally di Catalani, La Fanciulla del West e Turandot di Puccini.


Calca le scene di prestigiosi teatri nazionali e internazionali e di festival quali: Teatro dell’Opera di Roma, La Fenice di Venezia, il San Carlo di Napoli, il Verdi di Trieste, il Teatro Regio di Torino, l’Arena di Verona, il Teatro Massimo di Palermo, il Grand Théâtre di Ginevra, la Deutsche Oper di Berlino, il Festival di Orange, il Festival di Avenches, il Festival Puccini di Torre del Lago, il Teatro Liceu di Barcellona, il New National Theater di Tokyo, il Teatro Municipal di Valencia, il Teatro Megaron di Atene, la Staatsoper di Vienna, la Bayerische Staatsoper di Monaco, il Théâtre Royal de la Monnaie di Bruxelles, il Teatro Colón di Buenos Aires, il Teatro Municipal di Rio de Janeiro e l’Opera di Tokyo.


Negli ultimi anni veste con successo i panni di Turandot, tanto da essere chiamata ad inaugurare il nuovo Teatro Lirico di Pechino nel 2008, anno delle celebrazioni pucciniane. Debutta, sempre nel 2008, a Baltimora con la direzione di Andrea Licata, nella parte di Amneris in Aida di Verdi, ruolo che riprenderà nel 2009 all’Opera di Roma e alle Terme di Caracalla nelle stagioni estive 2010 e 2011.


Di recente canta il ruolo di Clitemnestra in Cassandra di Gnecchi, è Santuzza in Cavalleria Rusticana di Mascagni al Teatro Massimo Bellini di Catania e Turandot al Teatro Massimo di Palermo e al Festival Puccini di Torre del Lago. Nel 2011 sostiene il ruolo di Santuzza in Cavalleria Rusticana al Teatro Municipale Giuseppe Verdi di Salerno.


Nel 2012 interpreta Gioconda nell’omonima opera di Ponchielli al Teatro Politeama Greco di Lecce, riscuote grande successo personale come Turandot e come Santuzza al Teatro Carlo Felice di Genova, è ancora Turandot presso il Teatro di Pisa, Amneris in Aida al Municipale Verdi di Salerno. Al Teatro Filarmonico di Verona debutta nel 1980 in Bastiano e Bastiana di Mozart e Turandot di Busoni; nel 2000 è Tosca nell’esecuzione dell’opera in forma di concerto.

All’Arena di Verona debutta nel 1986 nel ruolo di Maddalena in Andrea Chénier; torna nel 1988 per La Gioconda, nel 1990 per Tosca, nel 1992 per Don Carlo, nel 1993 per Cavalleria Rusticana di Mascagni che canta anche nel 1995 e nel 2006; interpreta Carmen nel 1993 e nel 1996 e La Forza del Destino nel 2000. È Turandot nel 2003, 2005, 2009, 2010 e 2012 e Amneris in Aida nel 2009, 2010, 2011 e 2012.

Torna all’Arena nel ruolo di Amneris in Aida, nuova produzione del Festival del Centenario 2013.


giugno 2013

 
 
 
In scena
Un Ballo in mascheraGiovedì 31 Luglio
alle ore 21:00
in Arena
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner