Grigory Sokolov 
 
Pianista

Nato a Leningrado nel 1950, Grigory Sokolov ha iniziato lo studio del pianoforte all'età di cinque anni e ancora studente, all'età di sedici, ha conquistato fama mondiale con la vittoria del primo premio al Concorso Tchaikovsky di Mosca. Tutti coloro che ebbero l'occasione di ascoltare Grigory Sokolov dopo il concorso ricordano la maturità delle sue interpretazioni, la facilità del suo pianismo e la varietà del suo repertorio.

Harold Schonberg, l'autorevole critico del New York Times, scrisse in occasione del suo debutto americano: "Possiede dita eccezionali e una grande tecnica per gli accordi, ha un totale dominio del pianoforte…. senza dubbio sentiremo parlare molto a proposito di questo giovane talento". Le parole del più importante critico americano furono profetiche.
Oggi Grigory Sokolov è considerato uno dei più grandi pianisti dei nostri giorni e i suoi recital ricevono ovunque trionfali accoglienze. La critica internazionale esalta la profondità delle sue interpretazioni, l'originalità e la vastità del suo repertorio, l'infinito dominio tecnico e l'illimitata fantasia timbrica e bellezza del suo suono.
Artista in continua evoluzione, instancabile nella ricerca e nello studio e maniacale perfezionista, Grigory Sokolov ha un'attività concertistica oggi principalmente dedicata al recital, benché non manchino ogni anno appuntamenti con prestigiose orchestre europee. Di fatto nel corso della sua carriera ha lavorato con più di duecento direttori tra cui Neeme Järvi, Myung-Whung Chung, Riccardo Chailly, Herbert Blomstedt, Valery Gergiev, Trevor Pinnock, ed ha collaborato con orchestre quali la Philarmonia Orchestra di Londra, il Concertgebouw di Amsterdam, i Münchner Philharmoniker, la New York Philharmonic, la Montreal Symphony, l'Orchestra del Teatro alla Scala e le Filarmoniche di Mosca e San Pietroburgo.

Tra gli impegni della stagione 2002-03 figurano recital alla Philharmonie di Berlino, al Konzerthaus di Vienna, al Théathre des Champs-Elysées di Parigi, alla Tonhalle di Zurigo, alla Wigmore Hall di Londra, all'Auditorium National de Madrid, nella Herkulessaal di Monaco di Baviera, e ancora a Barcelona, Helsinki, Bruxelles, Oslo, Francoforte, Stoccolma, etc..

Dopo lo straordinario successo dei recenti concerti italiani, Grigory Sokolov tornerà in Italia nel 2002-03 per concerti a Roma, Milano, Ancona, Verona e al Festival di Brescia e Bergamo.

"Grigory Sokolov ha aperto il programma con tre Sonate di Haydn, reinventandole attraverso un'analisi del suono che non si sentiva, forse, dai tempi di Michelangeli.

La Stampa - 13.06.2002.

Luglio 2002 
 
 
In scena
Madama ButterflyVenerdì 22 Agosto
alle ore 20:45
in Arena
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner