Michela Sburlati 
SOPRANO 
Diplomatasi giovanissima con lode in arpa al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma, vincitrice di diversi concorsi solisti (tra cui Manta '87), mentre svolgeva un'intensa attività concertistica come arpista, ha debuttato come soprano a Roma nel 1989 interpretando il ruolo di Monica nella Medium di Giancarlo Menotti al Teatro della Cometa.

Diplomatasi con lode anche in canto, allieva di Franca Como, ha proseguito gli studi con i soprani Margaret Baker e Mietta Sighele. Nel 1991 ha vinto il concorso Madama Butterfly di Viareggio e il Mattia Battistini, debuttando nel ruolo di Mimi ne La Bohème al Teatro di Rieti. Nello stesso anno ha inaugurato il Todi Festival come protagonista in Suor Angelica. Nel 1992 Giancarlo Menotti l'ha scelta quale interprete femminile de Il Duca d'Alba di Donizetti, che ha inaugurato a maggio il Festival di Charleston, South Carolina (USA), e in giugno il XXXV Festival dei Due Mondi di Spoleto: quest'ultima produzione è stata poi ripresa anche al Teatro Carlo Felice di Genova, sempre con la direzione di Alberto Maria Giuri.

Nel 1995 ha cantato presso il Teatro Regio di Parma interpretando il ruolo della contessa Madeleine in Capriccio di Richard Strauss diretta da Gustav Kuhn. Nell'autunno del 1996 ha debuttato quale protagonista di Manon Lescaut al Teatro del Giglio di Lucca, diretta da G. Kuhn, produzione ripresa anche al Teatro Verdi di Pisa.
Nel 1997 con lo Stabat Mater di Rossini diretto da Bruno Aprea ha inaugurato la stagione dell'Auditorium del Massimo a Roma, è stata la protagonista della versione originale di Lucia di Lammermoor al Teatro Donizetti di Bergamo, nel luglio 1998 ha debuttato come Freia in Das Rheingold al Festival di Erl in Tirolo, sotto la guida di G. Kuhn, una produzione ripresa anche al Teatro San Carlo di Napoli e documentata in CD (BMG Arte Nova). Sempre a Erl, nella stagione successiva, ha debuttato nella Messa da Requiem di G. Verdi, diffusa poi discograficamente dalla BMG Arte Nova.

Nel 1999 canta Liù in Turandot inaugurando la stagione operistica di Radiotre; al Festival dei Presidi è stata Nedda in Pagliacci e Lauretta in Gianni Schicchi accanto a Giuseppe Taddei e con la direzione di Nicola Giusti. Nel 1999, in occasione delle celebrazioni di Metastasio, ha interpretato la parte protagonista del Giuseppe Riconosciuto di P. Anfossi diffuso dalla RAISAT e da un CD (Bongiovanni): questa produzione è stata poi replicata nel maggio 2000 a Vienna insieme alla prima esecuzione integrale moderna della Passione di Cristo di Salieri (Maddalena) con la direzione di Giovanni Pelliccia (CD Fonè). Nel 2002 è stata Magda ne La Rondine al Teatro Filarmonico di Verona, Contessa in Capriccio al Teatro San Carlo di Napoli, la Prima Corifea ne L'Assassinio nella Cattedrale diretta da Bruno Bartoletti al Teatro Regio di Parma.

Tra i suoi impegni nel 2003: Le Donne Curiose di Wolf Ferrari presso il Teatro Filarmonico di Verona, L'Assassinio nella Cattedrale (Prima Corifea) al Teatro dell'Opera di Roma, entrambe sotto la direzione di Bruno Bartoletti. Nel luglio 2004 canterà in Carmen nel ruolo di Micaela sempre a Roma.
Per il 2005 è già stata confermata per Donna Elvira in una produzione di Don Giovanni al Teatro Regio di Torino.

Nel 2001 Michela Sburlati ha registrato un'edizione del Requiem Verdiano pubblicata dalla BMG con la direzione Gustav Kuhn.

Agosto 2003 
 
 
In scena
AidaMartedì 29 Luglio
alle ore 21:00
in Arena
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner