Francesco Piccoli 
TENORE 
Debutta nella Rita di Donizetti nel 1986 al Teatro Sociale di Rovigo.
Nel 1987 completa gli studi al Conservatorio Dall'Abaco di Verona sotto la guida di Rina Malatrasi e si esibisce a Pisa in Gianni Schicchi di Puccini nel ruolo di Rinuccio.

Nel 1989, a Napoli, interpreta Paolino nel Matrimonio segreto di Cimarosa.
L'anno successivo debutta al Teatro Filarmonico nell'Otello di Verdi nel ruolo di Cassio, a Venezia in Così fan tutte di Mozart nel ruolo di Ferrando, al Festival Rossini di Pesaro ne La scala di seta nel ruolo di Dorvil, a Treviso nel Falstaff nel ruolo di Fenton e alla Scala di Milano nell'Idomeneo di Mozart nel ruolo di Arbace.

Nel '91 canta ne Le nozze di Figaro a Londra, Parigi e Francoforte, nel Don Giovanni a Piacenza, nel Sangue viennese di Johann Strauss a Trieste e ne La Traviata a Savona.

Durante il 1992 si esibisce nel Fra' Diavolo di Auber al Teatro alla Scala, nei Quatro rusteghi di Ermanno Wolf-Ferrari a Ginevra, nella Cantata per Pio IX e nelle Cantate per i Borboni di Rossini, rispettivamente all'Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma e al Rossini Opera Festival di Pesaro (in entrambe le occasioni sotto la direzione del M° Chailly).

L'anno successivo partecipa all'Incoronazione di Poppea di Monteverdi al Teatro Comunale di Bologna, al Flauto magico di Mozart a Trieste e alla Lucia di Lammermoor di Donizetti a Torino. Sempre nel 1993 debutta all'Arena di Verona nei Pagliacci di Leoncavallo e a Pesaro nel Maometto II di Rossini.

Tra il 1994 e il 1995 è sulla scena del Teatro San Carlo di Napoli ne L'Occasione fa il ladro di Rossini e ne Il Mondo della luna di Haydn, poi al Teatro Comunale di Bologna ne I Lombardi alla prima crociata, a Trieste e a Colonia ne La Traviata, a Pesaro ne L'Inganno felice di Rossini, a Palermo in Cincillà di Lombardo, a Macerata e a Ascoli ne Il barbiere di Siviglia, a Cagliari nella Petite messe solennelle, a Parma nel Falstaff , a Glyndebourne ne La Bohème e a Verona ne La Fida ninfa (al Teatro Filarmonico di Verona) e I Pagliacci (all'Arena di Verona).

Al Teatro Filarmonico di Verona torna poi nel '96 per cantare nel Pipistrello di Johann Strauss.

Ha inoltre cantato a Torino in Madama Butterfly, a Ginevra ne I Pagliacci e a Bologna in Otello.

Aprile 2002
 
 
 
In scena
Settimo Concerto FilarmonicoGiovedì 17 Aprile
alle ore 20:00
in Teatro Filarmonico
Clicca qui 
 
 
^Top
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookFlikrYou TubePinterestFoursquareArena di Verona
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner