Nazzareno Antinori 
TENORE 

Dopo aver conseguito il diploma di canto al conservatorio di musica Santa Cecilia di Roma, sotto la guida dell'insegnante maestra Jolanda Altea Magnoni, nel 1979 Nazzareno Antinori debutta al Teatro dell'Opera di Roma in Madama Butterfly nella parte di F. B. Pinkerton, ruolo che negli anni seguenti si ritroverà a interpretare numerose volte.

Già a partire dai primi anni della sua carriera, Antinori si è visto impegnato in diversi ruoli: nella stagione 1981/1982 è Rodolfo in La Bohème al Teatro A. Ponchielli di Cremona, al Teatro G. Verdi di Trieste e all'Arena di Verona, Ruggero in La Rondine al Teatro G. Verdi di Pisa e al Teatro G. Verdi di Pistoia, Alfredo in Traviata al Teatro G. Verdi di Trieste, al Teatro A. Ponchielli di Cremona e al Teatro La Zarzuela di Madrid, Cavaradossi in Tosca al Teatro V. Bellini di Catania, Rodolfo in Luisa Miller al Teatro Fraschini di Pavia, Ismaele in Nabucco al Teatro Regio di Parma, Steva in Jenufa al Teatro San Carlo di Napoli, F. B. Pinkerton in Madama Butterfly al Teatro Filarmonico di Verona. Negli stessi anni canta l'Inno delle Nazioni al Teatro Regio di Parma e la Messa da Requiem di Bottesini all'Accademia di Santa Cecilia di Roma.

Oltre al ruolo principale di F. B. Pinkerton in Madama Butterfly (Teatro G. Verdi di Trieste, Arena di Verona - trasmessa in mondovisione -, Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro A. Ponchielli di Cremona, Teatro San Carlo di Napoli, Lilla - Francia e Cagliari), gli anni seguenti (1983-1985) vedono Nazzareno Antinori anche nei panni di Alfredo in Traviata (Teatro Pergolesi di Jesi, Teatro Politeama di Palermo, Teatro Rendano di Cosenza e Bonn - Germania), Cavaradossi in Tosca (Teatro A. Ponchielli di Cremona, Teatro San Carlo di Napoli, Teatro Petruzzelli di Bari, Nantes - Francia), Rodolfo in La Bohème (Arena Sferisterio di Macerata). Canta inoltre Zoltan Kodaily a Cagliari nel 1985 e l'Oratorio di Bellisario a Ortona nel 1986.

E' dal 1986 che Nazzareno Antinori ha l'occasione di ampliare il proprio repertorio e di esibirsi quindi in nuovi ruoli: Turiddu in Cavalleria Rusticana (Torre del Lago, Teatro A. Ponchielli di Cremona, Teatro Grande di Brescia, Teatro Donizetti di Bergamo), Manrico in Il Trovatore (Treviso, Arena di Cagliari), Maurizio in Adriana Lecouvreur (Teatro Rendano di Cosenza, Teatro Sociale di Como), Don Carlo in Don Carlo (Teatro Comunale di Piacenza). Fino alla fine degli anni Ottanta sarà comunque ancora nel ruolo di F. B. Pinkerton in Madama Butterfly, insieme con quello di Cavaradossi in Tosca (Teatro Pergolesi di Jesi) e di Alfredo in Traviata (Arena Sferisterio di Macerata, Teatro Comunale di Piacenza), che Antinori si esibirà nei maggiori teatri italiani: Teatro A. Ponchielli di Cremona, Teatro Grande di Brescia, Teatro Donizetti di Bergamo, Teatro Comunale di Piacenza, Teatro Comunale di Piacenza, Torre del Lago e Teatro La Fenice di Venezia.

A ridosso degli anni Novanta il repertorio di Antinori si arricchisce ulteriormente con il ruolo di Macduff in Macbeth (Teatro Pergolesi di Jesi, Teatro Romolo Valli di Reggio Emilia, Teatro Donizetti di Bergamo, Teatro Bellini di Catania), Ismaele in Nabucco (Teatro V. Bellini di Catania, Arena Sferisterio di Macerata, Teatro dell'Opera di Roma, Arena di Verona - nel 2001 trasmessa in mondovisione alla presenza del capo dello Stato Italiano Carlo Azeglio Ciampi), Ernani in Ernani al Teatro Regio di Parma, Foresto in Attila al Teatro alla Scala di Milano, Don Josè in Carmen al Teatro Arena Sferisterio di Macerata. In questi anni interpreta anche Manrico in Il Trovatore al Teatro Carlo Felice di Genova e Cavaradossi in Tosca al Teatro Arena Sferisterio di Macerata.

Oltre all'intensa attività operistica, Nazzareno Antinori ha partecipato anche a numerosi concerti e recitals in vari teatri della Germania, Francia, Spagna e Italia; da ricordare sono il Gran Concerto di dieci tenori a Sen Jong (Seoul), la Messa da Requiem a Enschede (Olanda), il Concerto Tre Tenori in diretta TV turca ad Ankara, alcuni concerti per il gemellaggio con lo Sferisterio di Macerata a Pechino alla presenza del Presidente della Repubblica Popolare Cinese, Gran Galà al Teatro dell'Opera di Kiev alla presenza dell'Ambasciata Italiana ed Americana con ripresa televisiva nazionale Ucraina, Gran Galà al Teatro dell'Opera di Sofia e alla National Gallery di Londra per la presentazione della stagione lirica all'Arena di Verona.

La sua discografia comprende un'incisione discografica per la Santa Sede a Praga (Messa solenne) del compositore e direttore d'orchestra Ferdinando Nazzaro (un Gran Concerto della Messa medesima è stato proposto nella Chiesa di Santa Maria Maggiore di Roma in presenza dell'Apostolato Cardinalizio della Santa Sede), Tosca e Madama Butterfly per la Frequents, Maria Egiziaca (prima mondiale) per la Bongiovanni, Concorso Maria Callas per la Fonit Cetra, Messa da Requiem. Antinori ha partecipato inoltre alla registrazione dell'opera video Madama Butterfly all'Arena di Verona.

Docente di Canto al Conservatorio di Fermo, già al Frescobaldi di Ferrara, Bologna e al Rossini di Pesaro, Nazzareno Antinori si è specializzato seguendo il corso di perfezionamento "Tenori" con Mario del Monaco, Carlo Bergonzi e Franco Corelli. Come direttori d'orchestra ha avuto, tra gli altri, Gavazzeni, Muti, Oren, Guadagno, Arena, Quadri, Miller, Franci, Bellini, Sudan, Moretti, de Bernard, P. Carignani, e come registi Bolognini, Montaldo, Sequi, Ronconi, Savarj, Bolchi, Deflò.

Nel corso della sua carriera Antinori ha vinto i concorsi internazionali "E.N.A.L." di Palermo, "Mario del Monaco" e "Maria Callas".
Ha ricevuto inoltre numerosi riconoscimenti, come per esempio il premio internazionale "Luigi Illica" di Castell'arquato (1983), il premio internazionale "La Navicella" dell'Ente dello Spettacolo per Meriti Umanitari (1989-1991), il premio internazionale di poesia "Delfino d'Argento" (1994) e in ultimo l'Onorificenza Medaglia di Bronzo di Trubbiani, raffigurante lo Sferisterio di Macerata, per meriti consegnata pubblicamente nel 1996.

Il repertorio di Nazzareno Antinori comprende le maggiori opere di Giuseppe Verdi (Traviata, Trovatore, Nabucco, Macbeth, Il Corsaro, I Lombardi, Ernani, la Messa da Requiem, Stiffelio, Simon Boccanegra, Aida, Otello) e Giacomo Puccini (Tosca, Madama Butterfly, Le Villi, Il Tabarro, La Rondine, La Fanciulla del West, Turandot) e alcuni dei più noti titoli lirici, come per esempio Adriana Lecouvreur di F. Cilea, Carmen di G. Bizet, Cavalleria Rusticana di P. Mascagni, Pagliacci di R. Leoncavallo, Francesca da Rimini di Zandonai, Andrea Chénier e Fedora di U. Giordano, La Vestale di Spontini, Norma di V. Bellni, Samson et Dalila di Saint Saens.

La stagione 2002/2003 vedrà Nazzareno Antinori impegnato al Teatro Verdi di Trieste e all'Arena di Verona con l'opera Nabucco nel ruolo di Ismaele e a Tokyo con Cavalleria Rusticana nel ruolo di Turiddu.

Aggiornato a Luglio 2003

 
 
 
In scena
Quarto Concerto RistoriSabato 29 Novembre
alle ore 20:30
in Teatro Ristori
Clicca qui 
 
 
^Top
Major Partner
Unicredit
Automotive Partner
VOLKSWAGEN
Official Sponsor
Intimissimi
Mobility Partner
Megliointreno
Official Partner
Call Center
SEGUICI ANCHE SUI NOSTRI CANALI SOCIALI
FacebookYou TubeTwitterPinterestPinterestFoursquareArena di Verona